Cei, Francesco

1471 - 1505

Varianti del nome
Ceo
Poesie Seleziona tutti
1 Abbassate pur gli occhi, sia con Dio! sonetto
2 A che fine, Signor, tanti pensieri? sonetto
3 Addio Clizia crudel, fatti con Dio! sonetto
4 Ah, infelice e infortunato amante! sonetto
5 Alcun che ha di ignoranza agli occhi il velo ottava
6 Alma, più non pensar libera un giorno sonetto
7 Alzate un po' a me gli occhi, a voi che importa? sonetto
8 Amor discese dal celeste regno sonetto
9 Amore e odio in mezzo hanno il cor mio sonetto
10 Amor, gli inganni tua tardi conosco ottava
11 Amor, quando tu torni agli occhi santi sonetto
12 Ardo nel diaccio e drento al foco assidero ottava
13 Assai posso io dal foco allontanarmi sonetto
14 A voi un solo, a me tutti i dolore sonetto
15 Bella imagine mia, chi ti ha dipinta? sonetto
16 Belle donne, che avete il cor gentile capitolo in terza rima
17 Benché dagli occhi siàn, madonna, lunge capitolo in terza rima
18 BENE VIVERE ET LETARI ballata
19 Ben fusti uno animal beato in terra sonetto
20 Che fai? Che pensi or, Clizia? Oh, se io credessi sonetto
21 Che giova al legno di pugnar coi venti ottava
22 Che posso io più? Non vi basta egli ancora sonetto
23 Che sarà questo che io sento, Fortuna? sonetto
24 Chi non sa qual la mia regina sia sonetto
25 Chi vermiglio, chi verde abito porta sonetto
26 Clizia mia, perché piangi? Perché io ti amo sonetto
27 Con lo uno e lo altro mantaco nel foco sestina
28 Cupido un giorno, pien di ardente zelo sonetto
29 Dal celebrato offizio uscendo fora sonetto
30 Dapoi che il mio fedel servire è indarno capitolo in terza rima
31 Da quello infortunato Signor nostro sonetto
32 Deh, dimmi se madonna, o dolce iddio sonetto
33 Deh, ferma alquanto, vïatore, il passo! sonetto
34 Di amorosi concenti il cor sentia sonetto
35 Di dua candide braccia Amor compose ottava
36 Dimmi, Amor, che fa or madonna mia sonetto
37 Dimmi quanto tu vuoi, donna, che io faccia sonetto
38 Di nobil sangue e sopra ogni altro chiaro sonetto
39 Doh! Fussi io la acqua che madonna prende sonetto
40 Dua piaghe ho: la una alla sinistra tetta sonetto
41 E floridi anni miei, van, cieco e breve sonetto
42 Eh, posa, Signor mio, gli strali un poco! sonetto
43 Fa' pur, donna, di me quel che tu vuoi sonetto
44 Getta con furia la bombarda fuora ottava
45 Già cinque volte invan si è sparso il seme sonetto
46 Giove si adora per la sua grandezza ottava
47 Girar la fronte, ascondersi e fuggire ballata
48 Godono e pesci al lume della luna sonetto
49 Gustato ho il don dei dolci tuoi confetti sonetto
50 Hai tu veduto, Amor, con quanta grazia sonetto
51 Il lungo e amaro mio angoscioso pianto ottava
52 In dua pensier mia mente si divide sonetto
53 In dubbio sto se è mia salute o danno sonetto
54 In lacrime e suspiri canzone
55 In picciola barchetta sopra le onde sonetto
56 In qual parte mi volgo canzone
57 Io canterei con più leggiadro stile canzone
58 Io ho più tempo un vago uccel nutrito sonetto
59 Io maladico mille volte il seme sonetto
60 Io so ben che non è più dolce cosa sonetto
61 Io vidi in sì bello abito colei sonetto
62 Io vo rendendo sempre ben per male sonetto
63 La aquila, che nel sol libera sguarda ottava
64 La ardente fiamma ognor più crescer sento sonetto
65 La corona, che avvolta al braccio porti sonetto
66 La dura terra ho visto in un momento ottava
67 La errante turba e il vulgo inetto e rio sonetto
68 La faccia macilenta e scolorita sonetto
69 La fé sol basta in ogni umano effetto sonetto
70 Lasso, io non so dove scampar mi deggia sonetto
71 Liete valli fiorite e verdi colli ottava
72 Lo ariete, con maggior forza e virtù ottava
73 Lo scudo onde io mi cuopro negli assalti sonetto
74 Mendace turba, di ignoranzia piena sonetto
75 Mentre che io rimirando intento e fiso sonetto
76 Mia lite con madonna, alto Signore sonetto
77 Molto, Settentrïon, süave vieni sonetto
78 Né per forza di spron caval feroce sonetto
79 Né per porsi la bella e bianca mano sonetto
80 Non può esser gentil core ballata
81 Novo, stranio pensier, qual caso o fato capitolo in terza rima
82 Occhi, degli occhi mia mortal diletto sonetto
83 O dio, è questa la promissa fede? sonetto
84 Ogni virtù che da animo produce sonetto
85 Oh, mia disgrazia! Peson però tanto sonetto
86 Oh, quanto mi è in dispetto la colonna sonetto
87 O lacrime, o suspiri, o dolor miei sonetto
88 Omè, che io più non posso gire un passo sonetto
89 O mia avversa fortuna, o destin fero sonetto
90 Onesti sguardi accesi di dolcezza sonetto
91 Or conosco io la fede e lo amor vostro sonetto
92 Perché inclinate i begli occhi alla terra sonetto
93 Perfida mano, sì pronta a ingiuriarmi sonetto
94 Perle e coralli, un piccolo vasetto canzone
95 Piena di alti concetti, in vista lieta sonetto
96 Pietà, pietà, pietà, dolce guerriera! ottava
97 Più volte Amor, con lamentevol pianto sonetto
98 Poiché al mio male altro ripar non veggio sonetto
99 Porfido, serpentin, dïaspro e ferro sonetto
100 Qualche suspir fa più lo amore ardente ottava
101 Quale è di me pastor più miserabile? capitolo in terza rima
102 Qual fera è sì maligna canzone
103 Qual veloce caval ne porta il freno sestina
104 Quando talor da me la alma si parte sonetto
105 Quando una spera al sol retta si mostra ottava
106 Quando va quel bel pie' premendo la erba sonetto
107 Quanto più vo verso la età matura sonetto
108 Quanto sei più di me felice, porta sonetto
109 Quasi mi venni per dolcezza manco sonetto
110 Questa pietra, che in picciol verga di oro sonetto
111 Questa volubil rota di Fortuna sestina
112 Queste frigide pietre, ove la notte sonetto
113 Questi negri, dolenti, oscuri panni sonetto
114 Rallegrasi un gentil pappagalletto sonetto
115 Se io mi lamento, Amor, tu sai ben che io capitolo in terza rima
116 Se la ambra nera tira per natura ottava
117 Se la pietà degli amorosi carmi capitolo in terza rima
118 Se oggi Arno ondeggia con sue turbide onde sonetto
119 Se or più che mai mio foco par che cresca sonetto
120 Servite Amor, che premia fé con fraude! capitolo in terza rima
121 Solo e contento a prendermi diporto sonetto
122 Sono io men degno che quei morti sassi sonetto
123 Suspir, dolor, singulti, angosce e pianti ottava
124 Tagli (se sa) el villan presso alla terra sonetto
125 Tre fila di oro in picciol negro stanno sonetto
126 Tu credi, o insensata porticella sonetto
127 Tu ridi, io piango, e mio il riso e tuo il pianto sonetto
128 Tutta la notte lacrimando passo sonetto
129 Vago rucel, che alla mia ninfa bagni sonetto
130 Valle, e lamenti mia sentonsi? Sentonsi ottava
131 Vattene, spirto mio, süave e quieto sonetto
132 Veggio ciascun ripien di maraviglia canzone
133 Vita, che vita? Questo è nome a torto! sonetto
134 Vivi pur lieto e lascia il vulgo dire sonetto