BO2015-Castiglione, Gonzaga

Baldassarre Castiglione, Rime
pp. 15-16 [1] Superbi colli e voi, sacre ruine (1) sonetto
pp. 22-23 [2] Cesare mio, qui sono ove il mar bagna (2) sonetto
pp. 25-26 [3] Io penso spesso, se 'l pensar me accora (3) sonetto
p. 30 [4] Quando Amor, per mia dolce e acerba pena (4) sonetto
p. 38 [5] Ecco la bella fronte e 'l dolce nodo (5) sonetto
p. 42 [6] Quando il tempo, che 'l ciel cogli anni gira (6) sonetto
p. 47 [7] L'alta catena, Amor, la fiamma ardente (7) sonetto
p. 51 [8] Io dico spesso: «Amor, chi dà tal vena (8) sonetto
pp. 55-56 [9] Sdegnasi il tristo cor talhor, s'adviene (9) canzone
pp. 67-68 [10] Cantai, mentre nel cor lieto fioria (10) sonetto
p. 72 [11] Dapoi che, in puerile e verde etate (11) sonetto
pp. 76-77 [12] A che più a un infelice far ritorno (12) sonetto
pp. 81-83 [13] Manca 'l fior giovenil de' miei primi anni (13) canzone
Baldassarre Castiglione, Rime dubbie
p. 92 [14] Ho fondato un castello in ferma sede (1) sonetto
pp. 94-95 [15] Ecco il giorno ch'io nacqui, ecco chi venne (2) sonetto
pp. 98-99 [16] Dolce e amaro destin, che mi sospinse (3) capitolo in terza rima
Cesare Gonzaga, Rime
pp. 109-111 [17] D'uno in altro desir, quest'alma stanca (1) canzone
pp. 119-120 [18] Privi son li occhi miei di quella luce (2) sestina
pp. 124-125 [19] Amar stimol d'amor m'ha l'alma accesa (3) capitolo in terza rima
pp. 131-132 [20] Lasso, pur el mio mal tacer voria (4) sonetto
p. 135 [21] Lasso, quando fia mai che per mia pace (5) sonetto
pp. 137-138 [22] So, Paleoto mio, che 'l nome vostro (6) sonetto
pp. 140-141 [23] Amor, tu puoi veder di certo homai (7) sonetto
Cesare Gonzaga, Rime dubbie
p. 144 [24] Vo fugendo d'amor li occulti inganni (1) sonetto
pp. 148-150 [25] Perché di lachrimar son stanco homai (2) canzone
Baldassarre Castiglione, Cesare Gonzaga, Silloge per Elisabetta Gonzaga
p. 158 [26] Se al veder nel mio volto hor fiamma ardente (1) sonetto
p. 161 [27] Quando fia mai ch'io vi riveggia ed oda (2) sonetto
p. 165 [28] Molti gravi sospiri in debol core (3) sonetto
pp. 168-169 [29] Amor, s'altro non son ch'esser mi soglia (4) sonetto
p. 172 [30] Mentre fu nel mio cor nascosto el foco (5) ballata
pp. 175-178 [31] Amor, poi che 'l pensier per cui sovente (6) canzone
Egloga Tirsi intitulata
pp. 193-253 [32] Quando fia mai che questa roca cetra
Rubrica: Egloga Tirsi intitulata
ottava
Ottave all’Italia attribuite a Baldassarre Castiglione
pp. 256-258 [33] Tanto dal duol oppresso ho 'l cor nel petto ottava
Appendice I. Frammento autografo dell'Archivio privato Castiglioni
p. 264 [34] Sotto altro cielo e più diverso clima (1)
Rubrica: a
---
p. 264 [35] Voi questo dì, madonna, celebrate (2)
Rubrica: b
---
p. 265 [36] Recipe un dulce sguardo in li ochi avari (3)
Rubrica: c
---
p. 265 [37] Hor sia che pò: fugite atri pensieri (4)
Rubrica: d
---