VE1545-RD 1/1

p. 68 [100] Aure leggiadre, ben che mille ardenti Camillo, Giulio, detto Delminio (16)
p. 68 [101] Facendo specchio la mia LIDIA un rio Camillo, Giulio, detto Delminio (17)
p. 69 [102] Udite rivi, o date al corso freno Camillo, Giulio, detto Delminio (18)
p. 69 [103] Sparso d'or l'arenose ambe due corna Camillo, Giulio, detto Delminio (19)

© Pavia, Biblioteca Universitaria