VE1555-Arnigio

c. 21v [52] Come consenti Amor, che quella mia Arnigio, Bartolomeo
c. 21v [53] Non chi par fusse al mago Zoroastro Arnigio, Bartolomeo

© Lonato, Biblioteca della Fondazione Ugo da Como