VE1602-Marino

p. 228 [437] TASSO, s'è ver, ch'altrui fù dato in sorte Marino, Giovan Battista
p. 228 [438] QUESTE MARIN, che piangi, essangui e smorte Tasso, Torquato

© Lugano, Biblioteca Salita dei Frati, https://doi.org/10.3931/e-rara-5666