VE1549-RD 1/3

Del reverendissimo monsignor Pietro Bembo
p. 9 [1] Se mai ti piacque Apollo non indegno (1) sonetto
p. 10 [2] Donna, cui nulla è par bella ne saggia (2) sonetto
p. 10 [3] Se stata foste voi nel colle Ideo (3) sonetto
p. 11 [4] Quella, che co begli occhi par ch'invoglie (4) sonetto
p. 11 [5] Si divina beltà Madonna honora (5) sonetto
pp. 12-14 [6] Donna, de' cui begli occhi alto diletto (6) canzone
p. 15 [7] VARCHI; le vostre pure carte et belle (7) sonetto
p. 15 [8] Ben è quel caldo voler voi, ch'io prenda (8) sonetto
p. 16 [9] Se 'n me QUIRINA da ritrar' in carte (9) sonetto
p. 16 [10] Se qual'è dentro in me chi lodar brama (10) sonetto
p. 17 [11] S'amor m'havesse detto ohime da morte (11) sonetto
p. 17 [12] Un'anno intorno s'è girato a punto (12) sonetto
p. 18 [13] La ben nata; per cui chiaramente arsi (13) sonetto
p. 18 [14] Signor poi che fortuna in adornarvi (14) sonetto
p. 19 [15] S'al vostro amor ben fermo non s'appoggia (15) sonetto
p. 19 [16] Sol, del qual è questo gran Sole un raggio (16) sonetto
p. 20 [17] Alto Re, se la mia piu verde, et calda (17) sonetto
Di m. Vincenzo Martelli
p. 20 [18] Se Lisippo, et Apelle, e 'l grande Homero (1) sonetto
p. 21 [19] Deh sostenete almen del vostro bello (2) sonetto
p. 21 [20] Voi che per miglior via schivate l'orme (3) sonetto
p. 22 [21] Donna gentil, che da pensier men saggi (4) sonetto
p. 22 [22] D'un bianco marmo in due parti diviso (5) sonetto
Di m. Pietro Barignano
p. 23 [23] Io gia cantando la mia libertate (1) sonetto
p. 23 [24] Breve riposo haver di lunghi affanni (2) sonetto
p. 24 [25] Ove fra bei pensier, forse d'amore (3) sonetto
p. 24 [26] Se 'l cor ne l'amorose reti avolto (4) sonetto
p. 25 [27] Fia mai quel di, che gratiosa stella (5) sonetto
p. 25 [28] Il sol, che solo a gli occhi miei fa giorno (6) sonetto
p. 26 [29] Gli occhi, ch'ad amor gia tanti et tanti anni (7) sonetto
Di m. Nicolo Thiepolo
p. 26 [30] Spento era gia l'ardore, et rotto il laccio (1) sonetto
p. 27 [31] L'oro, il cristallo, l'hebano, e i zaffiri (2) sonetto
p. 27 [32] Quante lagrime il di, quanti sospiri (3) sonetto
p. 28 [33] Com'havrò dunque il frutto (4) madrigale
p. 28 [34] Nuovi pensier, che del mio vecchio foco (5) sonetto
p. 29 [35] Perch'io cerchi non trovo (6) madrigale
p. 29 [36] S'homai di vostra gratia acqua non bagna (7) madrigale
Di m. Gio. Andrea Gesualdo
p. 30 [37] Per acquetar le mie faville nuove (1) sonetto
p. 30 [38] Chiaro, soave, dolce, ardente lume (2) sonetto
p. 31 [39] Qual'empio mio destin, qual cruda voglia (3) sonetto
p. 31 [40] O stelle, o Cielo, o fiero mio pianeta (4) sonetto
p. 32 [41] Ne di selvaggio cuor feroce sdegno (5) sonetto
p. 32 [42] O viva fiamma, o miei sospiri ardenti (6) sonetto
p. 33 [43] Verrà mai il di, che mai pace riporte? (7) sonetto
p. 33 [44] Quel gran motor del lucido hemispero (8) sonetto
p. 34 [45] E questo il loco, ove Madonna suole (9) sonetto
p. 34 [46] Quasi un puro, lucente, et chiaro lume (10) sonetto
p. 35 [47] Tra gli altri doni, che dal cielo ardente (11) sonetto
Di m. Bartolomeo Ferrino
p. 35 [48] Lauro gentile; il di che l'aurea Cetra (1) sonetto
p. 36 [49] Arbor gentil; la cui perpetua chioma (2) sonetto
p. 36 [50] Tardi nato DELFIN veloce cresci (3) sonetto
Di m. Nicolo Amanio
p. 37 [51] Alte, sassose, et dirupate rive (1) sonetto
p. 37 [52] Maladetto sia tu tristo aere Tosco (2) sonetto
p. 38 [53] Fra cosi calde lagrime, fra tanti (3) sonetto
p. 38 [54] Se nulla altra ragion poteva aitarmi (4) sonetto
p. 39 [55] Vana vision fallace, sogno et ombra (5) sonetto
p. 39 [56] Un mover sol de begli occhi lucenti (6) sonetto
p. 40 [57] Occhi, non v'accorgete (7) madrigale
pp. 40-42 [58] Queste saranno ben lagrime; questi (8) canzone
Di m. Thomaso Castellani
p. 43 [59] O Sacro ramo, che con verdi fronde (1) sonetto
p. 43 [60] Fiera novella con spedito volo (2) sonetto
p. 44 [61] Il piu bel germe de sacrati allori (3) sonetto
p. 44 [62] Felice stella; che tre Regi guidi (4) sonetto
p. 45 [63] Sciogliti homai da le noiose braccia (5) sonetto
p. 45 [64] ANTONIO mio, s'a le pregiate carte (6) sonetto
p. 46 [65] Non è nel giardin vostro herba, ne legno (7) sonetto
p. 46 [66] Le caste Muse con le sante leggi (8) sonetto
p. 47 [67] Se dal tuo fonte qualche humor non viene (9) sonetto
p. 47 [68] O stelle, o Cielo, o fiero mio pianeta (10) sonetto
p. 48 [69] Signor invitto; a cui con tanti pregi (11) sonetto
p. 48 [70] Signor; quando del mar l'onda s'adira (12) sonetto
p. 49 [71] O Dea di Cipro: et tu, che 'n ciel le piume (13) sonetto
p. 49 [72] Anime caste et pure (14) ballata
p. 50 [73] Homai sott'altro ciel per miglior'acque (15) sonetto
p. 50 [74] Machina eccelsa, e invitta, che prescrivi (16) sonetto
p. 51 [75] Aventurate, ma piu audaci piume (17) sonetto
p. 51 [76] Muse; se mai danno terren piangeste (18) sonetto
pp. 52-54 [77] Non tremi alcun mortal di maraviglia (19) ottava
Di m. Marco Cavallo
p. 54 [78] Non voler, Signor mio, piu d'una stella (1) sonetto
p. 55 [79] Si come l'amorosa, et vaga stella (2) sonetto
p. 55 [80] Altero, sacro, et ben gradito fiume (3) sonetto
p. 56 [81] Chiara donna, che i chiari ardenti rai (4) sonetto
Di m. Giulio Camillo
p. 56 [82] La fosca notte gia con l'ali tese (1) sonetto
p. 57 [83] Fermi Giove nel cielo i patti nostri (2) sonetto
p. 57 [84] Lucida perla in quella conca nata (3) sonetto
p. 58 [85] Ne mai voce si dolce, o si gentile (4) sonetto
p. 58 [86] Occeano gran padre de le cose (5) sonetto
p. 59 [87] Padre; che turbi il cielo, et rassereni (6) sonetto
p. 59 [88] Rugiadose dolcezze in matutini (7) sonetto
p. 60 [89] Re de gli altri superbo altero augello (8) sonetto
p. 60 [90] Ossa di maraviglia, et d'honor piene (9) sonetto
p. 61 [91] Fiamme ardenti di Dio, Angeli santi (10) sonetto
pp. 61-64 [92] Lega la benda negra (11) canzone
p. 64 [93] Occhi che fulminate fiamme et strali (12) sonetto
p. 65 [94] Di ben mille mature bionde spiche (13) sonetto
p. 65 [95] Occhi, che vergognar fate le stelle (14) sonetto
p. 66 [96] Il verde Egitto, per la negra arena (15) sonetto
p. 66 [97] Aure leggiadre, ben che mille ardenti (16) sonetto
p. 67 [98] Facendo specchio la mia LIDIA un rio (17) sonetto
p. 67 [99] Udite rivi, o date al corso freno (18) sonetto
p. 68 [100] Sparso d'or l'arenose ambe due corna (19) sonetto
p. 68 [101] Poi che l'alta salute d'ogni gente (20) sonetto
p. 69 [102] Se 'l vero, ond'hà principio il nome vostro (21) sonetto
p. 69 [103] Tu, che secondo l'alta Roma honora (22) sonetto
Di m. Giovan Mozzarello
p. 70 [104] Mentre i superbi tetti a parte a parte (1) sonetto
p. 70 [105] Deh perche a dir di voi qua giu non venne (2) sonetto
p. 71 [106] Dopo lungo servir senza mercede (3) sonetto
p. 71 [107] Quei leggiadri d'Amor pensieri ardenti (4) sonetto
p. 72 [108] Al fonte de gli ardenti miei desiri (5) sonetto
pp. 72-77 [109] Mentre che voi ne vaghi ampi soggiorni (6) canzone
p. 77 [110] Per tener verde in me l'alto desio (7) sonetto
p. 78 [111] Tutto 'l sostegno, Amor, che d'un bel volto (8) sonetto
p. 78 [112] O desir di quest'occhi, almo mio sole (9) sonetto
p. 79 [113] Del cibo, onde io vivea si dolcemente (10) sonetto
p. 79 [114] Aere sereno, aperte piaggie apriche (11) sonetto
p. 80 [115] Nimphe, che i verdi colli, et l'acque vive (12) sonetto
pp. 80-84 [116] Italia mia; il tuo si lungo pianto (13) canzone
p. 84 [117] Aura soave, che si dolcemente (14) sonetto
p. 85 [118] Occhi vaghi amorosi, ove risplende (15) sonetto
p. 85 [119] O bella man, che 'l fren del carro tieni (16) sonetto
p. 86 [120] Ahi perche non correggi (17) madrigale
pp. 86-90 [121] Terreno Giove, a cui l'alto governo (18) canzone
Di m. Iacopo Antonio Benalio
pp. 91-95 [122] Scuopri del bel cristal l'humida testa (1) capitolo in terza rima
p. 95 [123] Null'huom toccar' ardisca i sacri ingegni (2) sonetto
Di m. Baldessare Stampa
p. 96 [124] O per cui sola ad alto honor m'invio (1) sonetto
p. 96 [125] Misero, che aggiacciando avampo, et ardo (2) sonetto
Di m. Andrea Navagero
p. 97 [126] Donna de bei vostr'occhi i vivi rai (1) ballata
pp. 97-98 [127] Veramente Madonna in me l'ardore (2) canzone
p. 98 [128] Leggiadre Donne che quella bellezza (3) ballata
p. 99 [129] Fiamma amorosa et bella (4) madrigale
p. 99 [130] Sonno ch'all'affannate e stanche menti (5) sonetto
p. 100 [131] Se sempre ha da durar vostra beltate (6) madrigale
Di m. Iacopo Marmitta
p. 100 [132] Poi, che in questa mortal noiosa vita (1) sonetto
p. 101 [133] Chi puo si degna, et honorata impresa (2) sonetto
Di m. Francesco Coppetta
p. 101 [134] Quando col ventre pien donna s'invoglia (1) sonetto
p. 102 [135] Rivedrò pur la bella Donna, e 'l loco (2) sonetto
p. 102 [136] Di quel sugo letal, ch'a morte spinse (3) sonetto
Di m. Battista dalla Torre
p. 103 [137] Vicina Eccho, ch'ascolti i miei lamenti (1) sonetto
p. 103 [138] Nimpha, che 'n questa oscura grotta ascosa (2) sonetto
p. 104 [139] Se mai l'orgoglio tuo ti mosse a sdegno (3) sonetto
p. 104 [140] Ben m'aveggio morir tutto il tuo affetto (4) sonetto
p. 105 [141] Et queste verdi herbette, et questi fiori (5) sonetto
p. 105 [142] Quanto fu sempre grave il mio tormento (6) sonetto
p. 106 [143] Nel tempo, che levar l'Aurora suole (7) sonetto
Di m. Francesco Maria Molza
p. 106 [144] Dormiva Amor' entro 'l bel seno accolto (1) sonetto
p. 107 [145] Ne mai racemi ne l'estivo ardore (2) sonetto
p. 107 [146] L'atto avante havrò sempre, in che honestade (3) sonetto
p. 108 [147] Scipio, che lunge dal tuo patrio lido (4) sonetto
p. 108 [148] CARO che quanto scopre il nostro polo (5) sonetto
p. 109 [149] Il cangiar dolce del celeste viso (6) sonetto
p. 109 [150] Qual vago fior, che sottil pioggia ingombra (7) sonetto
p. 110 [151] Alma fenice, che dal sacro nido (8) sonetto
p. 110 [152] Invido sol, se le due chiare stelle (9) sonetto
p. 111 [153] Quando fra l'altre donne altera giunge (10) sonetto
p. 111 [154] Da la più ricca vena il piu pregiato (11) sonetto
p. 112 [155] Gli occhi leggiadri, et di luce ebbri ardente (12) sonetto
p. 112 [156] Mentre me verso il bel Gorgoneo fonte (13) sonetto
p. 113 [157] Talhor Madonna folgorando muove (14) sonetto
p. 113 [158] Santa, sacra celeste, et sola imago (15) sonetto
p. 114 [159] Donna ch'ogni felice, et chiaro ingegno (16) sonetto
p. 114 [160] Anima bella, et di quel numer'una (17) sonetto
p. 115 [161] Torbida imago, et ne l'aspetto scura (18) sonetto
p. 115 [162] Piangi secol noioso, et d'horror pieno (19) sonetto
p. 116 [163] La bella donna, di cui già cantai (20) sonetto
p. 116 [164] È pur caduta la tua gloria, ahi lasso (21) sonetto
p. 117 [165] Torna Amore à l'aratro, e' i sette colli (22) sonetto
p. 117 [166] Qual vaghezza o furor ti prese, o Morte (23) sonetto
p. 118 [167] Qual si vede cader dal ciel repente (24) sonetto
p. 118 [168] Alma che gia ne la tua verde etade (25) sonetto
p. 119 [169] Signor se a gli honorati, et bei desiri (26) sonetto
p. 119 [170] Se 'l sol tra quanto 'l suo bel carro gira (27) sonetto
p. 120 [171] Poi ch'al veder di chi nel sommo Regno (28) sonetto
p. 120 [172] Signor, se miri a le passate offese (29) sonetto
p. 121 [173] DOLCE; quel benedetto foco ardente (30) sonetto
p. 121 [174] Gigli rose viole, Ammommo, Acanthi (31) sonetto
p. 122 [175] L'altero augel che le saette a Giove (32) sonetto
p. 122 [176] Ben furon stelle fortunate et chiare (33) sonetto
Di m. Bartolomeo Carlo Piccolomini
pp. 123-128 [177] Poscia ch'à si leggiadro et chiaro obbietto (1) canzone
p. 129 [178] Voi che in questi vicini ombrosi monti (2) sonetto
pp. 130-136 [179] E Dunque vero, haime, che l'empio affanno (3) canzone
Di m. Lodovico Ariosto
p. 136 [180] Chiuso era il Sol da un tenebroso velo (1) sonetto
p. 137 [181] Quel arboscel, che 'n le solinghe rive (2) sonetto
p. 137 [182] Benche simili siano, et degli artigli (3) sonetto
Di m. Francesco Capo Di Lista
p. 138 [183] Se mai pianto, o sospir d'afflitto core (1) sonetto
Di m. Paolo Canale
p. 138 [184] Vago augellin; che lieto in ogni fronda (1) sonetto
p. 139 [185] Quando avvien, che 'l desio, c'haggio nel petto (2) sonetto
p. 139 [186] Fonte, ch'al mio gioir mostrasti il giorno (3) sonetto
p. 140 [187] Duo soli un piu de l'altro almi, et lucenti (4) sonetto
Di m. Giovanni Guidiccione
p. 140 [188] Viva fiamma di Marte, honor de tuoi (1) sonetto
p. 141 [189] Dal pigro, et grave sonno, ove sepolta (2) sonetto
p. 141 [190] Da questi acuti, et dispietati strali (3) sonetto
p. 142 [191] Quella, che tanti secoli gia stese (4) sonetto
p. 142 [192] Prega tu meco il ciel de la su' aita (5) sonetto
p. 143 [193] Fia mai quel di, che 'l giogo indegno, et grave (6) sonetto
p. 143 [194] Il Thebro, l'Arno, il Po queste parole (7) sonetto
p. 144 [195] Il non piu udito, et gran publico danno (8) sonetto
p. 144 [196] Mentre in piu largo, et piu superbo volo (9) sonetto
p. 145 [197] Dunque BUONVISO mio del nostro seme (10) sonetto
p. 145 [198] Vera fama fra i tuoi piu cari sona (11) sonetto
p. 146 [199] Empio ver me di si gentil riesci (12) sonetto
p. 146 [200] Mal vidi Amor le non piu viste, et tante (13) sonetto
p. 147 [201] Scaldava Amor ne' chiari amati lumi (14) sonetto
p. 147 [202] Le tue promesse Amor come sen' vanno (15) sonetto
p. 148 [203] Se 'l vostro sol che nel piu ardente, et vero (16) sonetto
p. 148 [204] Quanto a begli occhi vostri: et quanto manca (17) sonetto
p. 149 [205] Se ben scorge talhor lieto il pensiero (18) sonetto
p. 149 [206] GIOVIO; com'è, che fra l'amaro pianto (19) sonetto
p. 150 [207] Tu, che con gli occhi; ove i piu ricchi, et veri (20) sonetto
p. 150 [208] Anima eletta; il cui leggiadro velo (21) sonetto
p. 151 [209] Come da dense nubi esce talhora (22) sonetto
p. 151 [210] Poi che qui fusti la mia luce prima (23) sonetto
p. 152 [211] Deh vieni homai ben nata a darmi luce (24) sonetto
p. 152 [212] A quel, che fe nel cor l'alta ferita (25) sonetto
p. 153 [213] Saglio con l'ali de pensier ardenti (26) sonetto
p. 153 [214] Com'esce fuor sua dolce humil favella (27) sonetto
p. 154 [215] O voi, che sotto l'amorose insegne (28) sonetto
p. 154 [216] La bella, et pura luce; che 'n voi splende (29) sonetto
p. 155 [217] Io giuro Amor per la tua face eterna (30) sonetto
p. 155 [218] Dicemi il cor, s'avien che dal felice (31) sonetto
p. 156 [219] Visibilmente ne' begli occhi veggio (32) sonetto
p. 156 [220] Si come vola il ciel rapidamente (33) sonetto
p. 157 [221] Falda di viva neve, che mi furi (34) sonetto
p. 157 [222] Si come il sol, ch'è viva statua chiara (35) sonetto
p. 158 [223] Fidi specchi de l'alma, occhi lucenti (36) sonetto
p. 158 [224] Fiamma gentil, che da begli occhi muovi (37) sonetto
p. 159 [225] Che degna schiera di pensieri eletti (38) sonetto
p. 159 [226] Chi desia di veder dove s'adora (39) sonetto
p. 160 [227] Sovra un bel verde cespo, in mezz'un prato (40) sonetto
p. 160 [228] Vedrà la gente homai, che quanto io dissi (41) sonetto
p. 161 [229] O cor piu ch'altro saggio, et piu pudico (42) sonetto
p. 161 [230] Sovra il bel morto Adon non fur gia quelle (43) sonetto
p. 162 [231] Donna; che 'ntesa a bei pensier d'honore (44) sonetto
p. 162 [232] Fonte d'alto valor; de cui bei rivi (45) sonetto
p. 163 [233] Spargete o Nimphe d'Arno arabi odori (46) sonetto
p. 163 [234] A la bell'ombra de la nobil pianta (47) sonetto
p. 164 [235] Gratie rendo a bei lumi honesti, et chiari (48) sonetto
p. 164 [236] Splende nel mio pensier l'imagin viva (49) sonetto
p. 165 [237] Parmi veder, che su la destra riva (50) sonetto
p. 165 [238] Al chiaro foco del mio vivo sole (51) sonetto
p. 166 [239] Qui, dove i lumi bei solean far giorno (52) sonetto
p. 166 [240] CORREGGIO, se 'l tuo cor sospira in vano (53) sonetto
p. 167 [241] Scipio; io fui rapto dal cantar celeste (54) sonetto
p. 167 [242] Questi, che gli occhi abbaglia, et l'alma accende (55) sonetto
p. 168 [243] Mentre, che voi; cui vien dal ciel concesso (56) sonetto
p. 168 [244] Lo stral, che 'n sorte hebb'io dentro a begli occhi (57) sonetto
p. 169 [245] Avezzianci a morir; se proprio è morte (58) sonetto
p. 169 [246] CRESPO; s'avvolto sei tra scogli et sirti (59) sonetto
p. 170 [247] Sia tanto lungi il tuo focile et l'esca (60) sonetto
p. 170 [248] Se 'l tempo fugge, et se ne porta gli anni (61) sonetto
p. 171 [249] Chi per quest'ombre de l'humana vita (62) sonetto
p. 171 [250] TEOLO gentil; s'al ver dritto si mira (63) sonetto
p. 172 [251] Traggeti à piu bel rio l'ardente sete (64) sonetto
p. 172 [252] Duo lustri ho pianto il mio foco vivace (65) sonetto
p. 173 [253] Al bel Metauro, a cui non lungi fanno (66) sonetto
p. 173 [254] Per me da questo mio romito monte (67) sonetto
p. 174 [255] Apra, et dissolva il tuo beato lampo (68) sonetto
p. 174 [256] O messaggier di Dio, che 'n bigia vesta (69) sonetto
p. 175 [257] A quei ferventi spirti, a le parole (70) sonetto
p. 175 [258] O sante figlie de l'eterno Sire (71) sonetto
p. 176 [259] Il verde de l'età nel foco vissi (72) sonetto
Di m. Camillo Besalio
p. 176 [260] Mentre ferma Aganippe il terso et chiaro (1) sonetto
p. 177 [261] Magnanimo cortese almo Signore (2) sonetto
p. 177 [262] Hor tronco et spento ha morte il sole, e 'l fiore (3) sonetto
p. 178 [263] Mentre vibrate l'honorata spada (4) sonetto
p. 178 [264] Vago fiume leggiadro, che partendo (5) sonetto
p. 179 [265] Signor mio caro, che partendo havete (6) sonetto
p. 179 [266] Pastor meco surgete; ecco l'aurora (7) sonetto
p. 180 [267] Se del servo fedel ridutto in parte (8) sonetto
p. 180 [268] La mia Donna è di smalto, et di gelata (9) sonetto
p. 181 [269] In duro stato, e 'n parte horrida, et strana (10) sonetto
p. 181 [270] Hor ben hai chiari fatto, et fermi avanzi (11) sonetto
p. 182 [271] Se tutti gl'anni, c'ho lasciato a dietro (12) sonetto
p. 182 [272] Alto Signor, dal cui voler perfetto (13) sonetto
p. 183 [273] Infondi un raggio, o sol del tuo gran lume (14) sonetto
p. 183 [274] Alta luce infinita, onde luce hanno (15) sonetto
p. 184 [275] Gli occhi, che per eterno alto costume (16) sonetto
p. 184 [276] Alto Dio, chiara luce, immortal vita (17) sonetto
Del conte Collaltino di Collalto
p. 185 [277] Candide rose, et leggiadretti fiori (1) sonetto
p. 185 [278] DOMENICHI gentil, s'il ciel vi dona (2) sonetto
p. 186 [279] Dal lido occidentale a l'onde hircane (3) sonetto
p. 186 [280] HELENA; poi ch'il pianto, et le parole (4) sonetto
p. 187 [281] L'humor, che da begli occhi si discende (5) sonetto
p. 187 [282] MUTIO; se di saper pur hai disio (6) sonetto
p. 188 [283] Quel lume da cui il ciel toglie il sereno (7) sonetto
p. 188 [284] Se in quante forme mai qui scese Giove (8) sonetto
Di m. Paolo Crivello
p. 189 [285] Al poco lume, et molto spatio d'ombra (1) sonetto
p. 189 [286] Quel folgor di battaglia, che con l'armi (2) sonetto
p. 190 [287] Invitto ALFONSO: in cui pugna, et contende (3) sonetto
p. 190 [288] Anima eletta: a cui dopo Dio vivo (4) sonetto
p. 191 [289] Padre de l'eloquenza, et buon figliuolo (5) sonetto
p. 191 [290] Padre, se membri le mie antiche offese (6) sonetto
Di m. Antonio Brocardo
p. 192 [291] Chi fia lasso, mai piu, che mi consoli (1) sonetto
p. 192 [292] Vago terren, che l'honorate rive (2) sonetto
Del conte Baldessar Castiglione
p. 193 [293] Queste lagrime mie, questi sospiri (1) ballata
p. 193 [294] Cantai mentre nel cor lieto fioria (2) sonetto
p. 194 [295] Euro gentil, che gli aurei crespi nodi (3) sonetto
D'Hippolito cardinale de' Medici
p. 194 [296] Quando al mio ben fortuna empia, et molesta (1) sonetto
Di m. Vincenzo Quirino
pp. 195-203 [297] Hor che nell'oceano il Sol s'asconde (1) ottava
Di m. Giovan Cotta
p. 204 [298] A che vuo riveder l'amata donna (1) ballata
Di m. Triphon Gabriele
p. 205 [299] Tornava a ristorare il novo giorno (1) sonetto
p. 205 [300] Aventurosa piaggia, ove i begli occhi (2) sonetto
Del signor Hercole Bentivoglio
p. 206 [301] Benche l'invida età co 'l duro morso (1) sonetto
p. 206 [302] Ne l'Ocean più scuro, et piu profondo (2) sonetto
p. 207 [303] Non vide dietro à fuggitiva fiera (3) sonetto
p. 207 [304] Poi che lasciando i sette colli, et l'acque (4) sonetto
Di m. Giovangiorgio Dressino
p. 208 [305] PESCARA mio, poi che salendo al cielo (1) sonetto
Di m. Fortunio Spira
p. 208 [306] Poi che da gl'occhi miei tanto humor prendi (1) sonetto
p. 209 [307] Volgi cor mio la tua speranza homai (2) sonetto
p. 209 [308] Presago del mio male, anzi che sia (3) sonetto
p. 210 [309] Cosi non sentan mai l'usate offese (4) sonetto
p. 210 [310] Poi che l'ingorda, et travagliata voglia (5) sonetto
p. 211 [311] S'empia stella, signor, a mezzo il corso (6) sonetto
p. 211 [312] Quante gocciole d'acqua ha questo mare (7) sonetto
p. 212 [313] Cingami il fronte il piu pregiato alloro (8) sonetto
p. 212 [314] Io sento adhor adhor si fieri morsi (9) sonetto
p. 213 [315] SPERONE ond'è, che d'una in altra pena (10) sonetto
p. 213 [316] Quanti fo passi, et quante fo parole (11) sonetto
p. 214 [317] Non è lasso martire (12) ballata
p. 214 [318] VARCHI il famoso giovinetto hebreo (13) sonetto
Di Iacopo Sellaio Bolognese
pp. 215-217 [319] Hor, che 'l destin consente (1) canzone
pp. 217-220 [320] Poi che da gli occhi miei (2) canzone
pp. 220-223 [321] Quanto di voi ragiono (3) canzone
Di m. Francesco Sansovino
p. 223 [322] VARCHI; se 'l ciel vi preste ale al gran nome (1) sonetto
p. 224 [323] Eran cinte le vaghe stelle ardenti (2) sonetto
p. 224 [324] Deh se le voci mie giungano al cielo (3) sonetto
p. 225 [325] Dolce mio ben, se la mia stella e Amore (4) sonetto
Di m. Pietro Aretino
p. 225 [326] In questa chiara sacro santa notte (1) sonetto
p. 226 [327] Iddio, che sei quel tutto, che si vede (2) sonetto
p. 226 [328] Spirital padre, in segno d'humiltade (3) sonetto
p. 227 [329] La canna mia ecco in quel pino altero (4) sonetto
p. 227 [330] Il superbo de i Galli, e 'l furibondo (5) sonetto
p. 228 [331] Re del Ciel non men pio, che sempiterno (6) sonetto
p. 228 [332] Chi dubbia, che ne l'essere, il parere (7) sonetto
p. 229 [333] Signor, se la mia anima volesse (8) sonetto
p. 229 [334] Se quel, che a ognun giovò mentre, che visse (9) sonetto
Di m. Luigi Alamanni
p. 230 [335] Io pur la Dio merce rivolgo il passo (1) sonetto
p. 230 [336] Gia si sente arrivar FRANCESCO chiaro (2) sonetto
p. 231 [337] Come sia frale et vil la vita humana (3) sonetto
p. 231 [338] Mentre mirate il nuovo sole in cima (4) sonetto
p. 232 [339] Veramente son io colombo puro (5) sonetto
p. 232 [340] Poi che per dispogliar del vello d'oro (6) sonetto
p. 233 [341] Hor che vien l'inimico; e 'n vista appare (7) sonetto
p. 233 [342] Hor ch'io veggio il mio Re ne l'armi avolto (8) sonetto
p. 234 [343] Non si puo sollevar' in alto a volo (9) sonetto
p. 234 [344] Se piu di sofferenza armato allhora (10) sonetto
Di m. Emanuel Grimaldi
p. 235 [345] Questi, o Philen, dentro una verde scorza (1) sonetto
p. 235 [346] De lieti fior vedove l'herbe, e i fiori (2) sonetto
p. 236 [347] Ove fur l'alte tue virtuti ardenti (3) sonetto
p. 236 [348] Sovra l'onde del Rhen, Philen Pastore (4) sonetto
Di m. Benedetto Varchi
p. 237 [349] BEMBO, il ciel non potea tutto, et le stelle (1) sonetto
p. 237 [350] FORTUNIO, a cui non pur l'Arno, e 'l Peneo (2) sonetto
p. 238 [351] Qual mai piu fide, et piu secure scorte (3) sonetto
p. 238 [352] DOLCE, se gli amorosi ardenti vampi (4) sonetto
p. 239 [353] S'Amor, che sempre piu velocemente (5) sonetto
p. 239 [354] A l'alta fama, che di voi ragiona (6) sonetto
Di m. Cornelio da Castello
p. 240 [355] L'Orsa, che gia da la Iapidia venne (1) sonetto
p. 240 [356] L'Aquila, che dal mondo hoggi si parte (2) sonetto
Di m. Annibal Caro
p. 241 [357] Ne veder basso altrui, ne voi si altero (1) sonetto
p. 241 [358] O d'humana beltà caduchi fiori (2) sonetto
p. 242 [359] Donna di chiara antica nobiltate (3) sonetto
p. 242 [360] Chiaro è 'l sol vostro, et voi piu chiaro il fate (4) sonetto
p. 243 [361] Per dir non cresce, e per tacer non cessa (5) sonetto
p. 243 [362] O del terreno Giove altero figlio (6) sonetto
p. 244 [363] Dopo tanti triomphi, et tante imprese (7) sonetto
p. 244 [364] Questo al buon GUIDICCION solenne, et sacro (8) sonetto
p. 245 [365] L'alto stil vostro, ANTON mio caro, è tale (9) sonetto
p. 245 [366] Non puo gir vosco, altera Aquila, à volo (10) sonetto
p. 246 [367] Tu GUIDICCION sei morto? tu che solo (11) sonetto
Di mad. Laodomia Forteguerri
p. 246 [368] Hora ten' vai superbo, hor corri altiero (1) sonetto
Del s. Alessandro Piccolhomini
p. 247 [369] Donna, che con eterno alto lavoro (1) sonetto
p. 247 [370] Giunto Alessandro a la famosa tomba (2) sonetto
p. 248 [371] La vergin, cui servi la prima gente (3) sonetto
Di m. Bartolomeo Gottifredi
p. 248 [372] Tra l'herbe a pie d'un mirto, che 'l copriva (1) sonetto
p. 249 [373] Deh perche com'è il vostro al nome mio (2) madrigale
p. 249 [374] O di chiaro valor salda radice (3) sonetto
p. 250 [375] Poi che sola tra noi portate il vanto (4) sonetto
p. 250 [376] Donna, per acquetar vostro desire (5) ballata
p. 251 [377] Deh perche come a gli occhi, ancho non lice (6) sonetto
p. 251 [378] Con fiero colpo di nuov'armi Amore (7) sonetto
p. 252 [379] Ben contrario al tuo stato il mio si scorge (8) sonetto
p. 252 [380] Tra ferri, et arme, et bellici furori (9) sonetto
p. 253 [381] Qual per ombrose et verdeggianti valli (10) sonetto
p. 253 [382] Al dolce aspro martir io son si avezzo (11) sonetto
p. 254 [383] Sola et pensosa col bel guardo fiso (12) sonetto
p. 254 [384] Il mio bel fior la mia candida rosa (13) sonetto
p. 255 [385] Per opra del desio stabile et fermo (14) sonetto
p. 255 [386] Ben mi credea poter, quel giorno, ch'io (15) sonetto
p. 256 [387] Herbe fiorite, verdi, et rugiadose (16) sonetto
p. 256 [388] Tu vuoi con lena affaticata et stanca (17) sonetto
p. 257 [389] Hor che 'l sereno tempo a noi ritorna (18) sonetto
Di Lorenzo de' Medici padre di papa Leone
p. 257 [390] Oime, che belle lagrime fur quelle (1) sonetto
Di m. Cosmo Rucellai
pp. 258-261 [391] Nela queta stagion del dolce oblio (1) canzone
Di m. Lancilotto Gnocco
p. 261 [392] Angela illustre, et de le donne honore (1) sonetto
p. 262 [393] Dapoi che giunse a la bonta divina (2) sonetto
p. 262 [394] VIRGINIA, de le chiare, et vive stelle (3) sonetto
Della s. Laura Terracina, a m. Lodovico Domenichi
pp. 263-265 [395] Bench'io vi scriva, anchor non vi conosco (1) ottava
Di m. Gio. Andrea dall'Anguillara
p. 265 [396] Simile al chiaro, et vero Sol eterno (1) sonetto
Di m. P. Antonio Chiocca
p. 266 [397] Quel duro giogo, et quel possente laccio (1) sonetto
p. 266 [398] Famoso Iddio, cui di be' verdi fiori (2) sonetto
p. 267 [399] Poi che dietro al desir più non vaneggio (3) sonetto
p. 267 [400] Alma felice, che quel fosco velo (4) sonetto
Di m. Luigi Raimondi
p. 268 [401] Quella, in cui tante gratie sono sparte (1) sonetto
p. 268 [402] Voi, che volgendo al patrio nido il tergo (2) sonetto
Di m. Girolamo Volpe
p. 269 [403] Quai pensier son si vili, et si negletti (1) sonetto
p. 269 [404] Crin d'oro crespi, inannellati, e tersi (2) sonetto
p. 270 [405] Quel raro stile, che d'invidia accende (3) sonetto
Del s. abbate Alessandro Giovio
p. 270 [406] Poi che VITTORIA abbandonò quel Sole (1) sonetto
p. 271 [407] Corre entro il Lario a la sinistra riva (2) sonetto
p. 271 [408] Arder mi sento d'un bollor si ardente (3) sonetto
p. 272 [409] Thebro, che d'Appennin per valli apriche (4) sonetto
p. 272 [410] Alta VITTORIA dal gran divo raggio (5) sonetto
p. 273 [411] Le dotte rime, onde si adorno vive (6) sonetto
Del s. marchese del Vasto
p. 273 [412] MUTIO, che resti, ove restò il mio core (1) sonetto
p. 274 [413] Poi che GIOVIO m'alzate à tanto honore (2) sonetto
Di m. Gio. Antonio Volpe
p. 274 [414] Il grido, che di voi empie ogni parte (1) sonetto
pp. 275-278 [415] S'unqua vestita à panni hor verdi, hor gialli (2) canzone
p. 278 [416] Quel chiaro fonte, che lungo le sponde (3) sonetto
Di m. Bernardino Tomitano
p. 279 [417] Ben fu d'honor eterno, et chiaro essempio (1) sonetto
p. 279 [418] Si come all'hor, che lieta primavera (2) sonetto
p. 280 [419] Portia, fu ben quel pensier vostro saldo (3) sonetto
p. 280 [420] Qual timido nocchier, che a parte a parte (4) sonetto
p. 281 [421] Le lachrime, e i sospir vostri, onde tanto (5) sonetto
p. 281 [422] De le tue doglie amor si acerbe, et forti (6) sonetto
Di m. Annibal Thosco
pp. 282-290 [423] L'alma mia fiamma; à cui si larga parte (1) ottava
Mentovato. Di m. Girolamo
p. 290 [424] Mentre solcando il mare audace e solo (1) sonetto
p. 291 [425] Io mi vivea digiun d'ogni dolore (2) sonetto
p. 291 [426] Daphni pastor, poi che tanto nemica (3) sonetto
Della s. Vittoria Colonna
p. 292 [427] Veggio d'alga et di fango homai si carca (1) sonetto
p. 292 [428] Non prima, et da lontan picciola fronde (2) sonetto
p. 293 [429] Tanti lumi, che gia questa fosca ombra (3) sonetto
p. 293 [430] Se 'l breve suon, che sol questo aere frale (4) sonetto
Di monsignor dalla Casa
p. 294 [431] Cura, che di timor ti nutri, et cresci (1) sonetto
Di m. Antonio Mezzabarba
p. 294 [432] O d'invidia, et d'amor figlia si ria (1) sonetto
Di m. Girolamo Mutio
pp. 295-299 [433] Il Pastor Aristeo pensoso, et solo (1) endecasillabi sciolti
p. 300 [434] Non ha la nostra età si altiero core (2) sonetto
p. 300 [435] Se 'l barbarico indomito furore (3) sonetto
pp. 301-302 [436] Donne gentili, Amor vuol ch'io favelle (4) canzone
Di m. Ottaviano Salvi
p. 303 [437] Splenda il vostro felice almo terreno (1) sonetto
p. 303 [438] Chiari cristalli da begli occhi santi (2) sonetto
p. 304 [439] A questi sacri lauri, a questa antica (3) sonetto
p. 304 [440] Girate hor cieli in piu beati accenti (4) sonetto
pp. 305-307 [441] Gia per tornar vicino al nostro polo (5) canzone
Della s. Veronica Gambara
p. 308 [442] Vinca gli sdegni, et l'odio vostro antico (1) sonetto
p. 308 [443] La bella Flora, che da voi sol spera (2) sonetto
p. 309 [444] Vero albergo d'amor, occhi lucenti (3) sonetto
p. 309 [445] Mentre da vaghi, et giovenil pensieri (4) sonetto
p. 310 [446] Honorate acque, et voi liti beati (5) sonetto
p. 310 [447] Dal veder voi, occhi sereni, et chiari (6) sonetto
p. 311 [448] Donna gentil, che cosi largamente (7) sonetto
p. 311 [449] Occhi lucenti, et belli (8) madrigale
p. 312 [450] Se quando per Adone, over per Marte (9) madrigale
p. 312 [451] Se piu stanno apparir quei duo bei lumi (10) sonetto
p. 313 [452] Poscia che 'l mio destin fermo, et fatale (11) sonetto
Di m. Bernardino Daniello
p. 313 [453] La nobil donna, che vincendo, il freno (1) sonetto
p. 314 [454] Quant'era il mè, seguendo 'l buon costume (2) sonetto
p. 314 [455] Sacro di Giove augel, ch'irato scendi (3) sonetto
p. 315 [456] Ben puoi tu girne homai spumoso altero (4) sonetto
p. 315 [457] O non pur solo degno a cui s'inchine (5) sonetto
p. 316 [458] Doppia pena e martir preme e circonda (6) sonetto
p. 316 [459] Se 'l viver nostro è breve oscuro giorno (7) sonetto
pp. 317-320 [460] Santo Signor che 'l grand'uffitio havete (8) canzone
Di m. Girolamo Parabosco
p. 321 [461] Se mai fu vero; que' begli occhi, ond'io (1) sonetto
p. 321 [462] Stavasi la mia Donna benedetta (2) sonetto
p. 322 [463] Amor, poi che non vuole (3) madrigale
pp. 322-323 [464] Chi vuol veder tutta raccolta insieme (4) madrigale
p. 323 [465] Cosi ogni vostra voglia (5) madrigale
p. 323 [466] Ahi cruda gelosia, cruda mia sorte (6) sonetto
p. 324 [467] O di dolci pensier nemica fiera (7) sonetto
p. 324 [468] Se quei crudi martir, che mandan fuore (8) sonetto
p. 325 [469] Ben che fortuna a noi nemica tanto (9) sonetto
p. 325 [470] Mentre Donna gentil, lasso, fu degno (10) sonetto
p. 326 [471] Quanto felice animaletto sei (11) sonetto
p. 326 [472] Cosi fiero è 'l dolor, che per voi sento (12) madrigale
p. 327 [473] Piango l'orgoglio, e canto la bellezza (13) sonetto
p. 327 [474] Dite voi stelle, se sovente i rai (14) sonetto
Di m. Lodovico Dolce
p. 328 [475] Ne piu leggiadra et vaga Pastorella (1) sonetto
p. 328 [476] Vien santo Bacco, et le tue belle corna (2) sonetto
p. 329 [477] Se quei begli occhi; onde mill'alme accendi (3) sonetto
p. 329 [478] Mentre raccoglie hor uno, hor altro fiore (4) sonetto
p. 330 [479] Ne quando il lieto et amoroso Aprile (5) sonetto
p. 330 [480] Mentre Leucippo mio: nel cui bel viso (6) sonetto
p. 331 [481] Come a i pastor ne i maggior caldi estivi (7) sonetto
p. 331 [482] Chi vuol veder raccolto in un soggetto (8) sonetto
p. 332 [483] Perche si mostri ogn'hor dolce et pietosa (9) sonetto
p. 332 [484] Col cor cinto di foco, et piu ch'incudo (10) sonetto
p. 333 [485] Cosi al soave suon d'i vostri accenti (11) sonetto
p. 333 [486] Da un lieto sguardo; onde mi faccia degno (12) sonetto
p. 334 [487] Dal suo bel cerchio fra 'l cornuto armento (13) sonetto
p. 334 [488] Vago Arboscel; che sotto humano aspetto (14) sonetto
p. 335 [489] Deh torna Aminta a la tua patria altera (15) sonetto
p. 335 [490] ZERBO io men vo per queste salse sponde (16) sonetto
p. 336 [491] Tosto, che a veder voi Lidia gentile (17) sonetto
p. 336 [492] Tirsi; di cui piu vago Pastorello (18) sonetto
p. 337 [493] MARTELLI il vostro puro et chiaro Sole (19) sonetto
p. 337 [494] Quella; che cosi pronta habito et stile (20) sonetto
p. 338 [495] O per cui dianzi i di turbati et neri (21) sonetto
p. 338 [496] Donna; per cui la nostra eta s'infiora (22) sonetto
p. 339 [497] Non pria quel vago dianzi ombroso Faggio (23) sonetto
p. 339 [498] Lascia di vagheggiar le treccie bionde (24) sonetto
p. 340 [499] Questa gia del gran mar Donna possente (25) sonetto
p. 341 [500] Se fuor di libertà dolce et gradita (26) sonetto
p. 341 [501] Se quei sospir; che per solinghi horrori (27) sonetto
p. 341 [502] Ombroso colle; ove soavemente (28) sonetto
p. 342 [503] PAOLO; che con si puro ornato inchiostro (29) sonetto
p. 342 [504] Stella; che degna ben vi dimostrate (30) sonetto
Di m. Bernardo Capello
p. 343 [505] L'empia schiera di quei tristi pensieri (1) sonetto
p. 343 [506] Questo Sol; che i suoi rai si caldi rende (2) sonetto
p. 344 [507] Poi che con gloriosa tromba altera (3) sonetto
p. 344 [508] A te qual gia reina alta del mondo (4) sonetto
p. 345 [509] Tutto quel; che da me donna sen' venne (5) sonetto
p. 345 [510] ZEN mio gentil; se di saper hai voglia (6) sonetto
p. 346 [511] MULA; le vostre prose dotte, et pure (7) sonetto
Del s. Scipio Costanzo
p. 346 [512] Poi che vostra merce tanto m'ornate (1) sonetto
Del capitan Camillo Caula
p. 347 [513] Donna, poi che vedete la mia fede (1) ottava
Di m. Ugolino Martelli
p. 348 [514] Ne à l'Arabia i suoi piu cari odori (1) sonetto
Di madonna Francesca Baffa
p. 348 [515] Cosi tosto vi veggia in alto, et degno (1) sonetto
p. 349 [516] La fama, che rimbomba in ogni parte (2) sonetto
Di m. Gandolfo Porrino
p. 349 [517] La bella donna che nel cielo è gita (1) sonetto
Di m. Gio. Battista Susio
pp. 350-353 [518] Se mai Musa aspre note (1) canzone
Di m. Giuseppe Betussi
p. 353 [519] Sacre reliquie che si poca fossa (1) sonetto
p. 354 [520] Affretta i tuoi corsier piu de l'usato (2) sonetto
Di m. Francesco Coccio
p. 354 [521] Cinta di allori la famosa testa (1) sonetto
p. 355 [522] Quell'antico aversario empio et feroce (2) sonetto
p. 355 [523] Veloce mio pensier vago et possente (3) sonetto
p. 356 [524] Deh porgi mano a la mia fragil barca (4) sonetto
p. 356 [525] Duo giorni fosco l'un, l'altro sereno (5) sonetto
p. 357 [526] Qui giace estinta quella fiamma ardente (6) sonetto
pp. 357-358 [527] L'eterno alto motore (7) madrigale
p. 358 [528] Poi che 'l mio Sole altrove il suo splendore (8) sonetto
p. 359 [529] Vener alma, alma Dea, che di celeste (9) sonetto
Di m. Lelio Capilupi
p. 359 [530] Figlia di Giove, et madre alma d'Amore (1) sonetto
p. 360 [531] Tutto il bel che giamai Natura, et arte (2) sonetto
Di m. Antonfrancesco Doni
p. 360 [532] Fra tuoi piu cari et generosi figli (1) sonetto
Di m. Claudio Tolomei
p. 361 [533] S'io il dissi mai; che l'honorata fronde (1) sonetto
pp. 361-363 [534] Al principio del cielo, et della terra (2) ottava
Di m. Bernardo Tasso
p. 364 [535] Signor, à cui de suoi gran regni ha dato (1) sonetto
Di m. Giorgio Belmosto
p. 364 [536] Ben posso dire alpestra, et rigida ORSA (1) sonetto
Di m. Alessandro Campesano
p. 365 [537] ANTON; come il mio male al duro aviso (1) sonetto
p. 365 [538] Qui, dove bagna il mio patrio terreno (2) sonetto
p. 366 [539] Tu padre mio morendo teco hai spento (3) sonetto
p. 366 [540] Quel, che si ardita hebbe la voglia, e 'l piede (4) sonetto
Di m. Lodovico Domenichi
p. 367 [541] Amore, affin che 'l tuo tenace visco (1) sonetto
p. 367 [542] Com'esser puo, che l'orgoglioso, et empio (2) sonetto
p. 368 [543] Signor, quando pensando al cor mi riede (3) sonetto
p. 368 [544] DOLCE, il fuoco di quello amaro, et rio (4) sonetto
p. 369 [545] Crivello invitto a le percosse acerbe (5) sonetto
p. 369 [546] Questa crudel d'Amor nemica, et mia (6) sonetto
p. 370 [547] Qual n'ha fatto il Signor de gli alti chiostri (7) sonetto
p. 370 [548] A noi del vostro nido antichi figli (8) sonetto
Alla s. Laura Terracina
p. 371 [549] Lauro gentil, le cui leggiadre frondi (9) sonetto
p. 371 [550] Poi che 'l ciel, LANCILOTTO, a voi concesse (10) sonetto
p. 372 [551] Color, cui ciel poco benigno diede (11) sonetto
p. 372 [552] Mentre senza temere oltraggio, o scorno (12) sonetto
p. 373 [553] Padre del ciel, se mai ti mosse a sdegno (13) sonetto
p. 373 [554] Correndo il giorno tuo verso l'occaso (14) sonetto
p. 374 [555] Quell'empia, per cui Troia arse, et cadeo (15) sonetto
p. 374 [556] Da voi partendo Amor viver m'insegna (16) sonetto