VE1550-Spirituali 1

Titolo
Libro primo delle rime spirituali, parte nuouamente raccolta da più auttori, parte non più date in luce.
Pubblicazione
In Venetia : al segno della Speranza, 1550.
Descrizione fisica
200, [14] c. ; 16° – A-2D8
Esemplare
Firenze, raccolta privata
Note
Sul frontespizio (margine inferiore) nota di possesso ms. cassata: "Capuccini di Chioza". A c. 2D7v nota ms: "Notta come questo li|bro d(i) Rime spirituale | comperai a Rialto | sotto i porteghi per 6 Marc|hetti". La c. 2C4 è segnata erroneamente 2D4.
Codici
CNCE 33021

Contenuto

c. 1v [bianca]
cc. 2r-8v [rime di diversi autori_1] - Del r. don Giovanni dal Bene
inc. «PADRE nostr'immortal che 'n l'alto regno» - exp. «Salvar ti volse, e te colmar di guai.»
cc. 8v-9v [rime di diversi autori_1] - Del Sannazzaro
inc. «Non quel, ch'el volgo cieco ama, et adora» - exp. «Con voce dirmi udrai bassa, et tremante.»
cc. 10r-11v [rime di diversi autori_1] - Di Luigi Alamani
inc. «Lasso ch'io sento pur che 'l tempo passa» - exp. «Et pur lieti goder dei danni nostri.»
c. 11v [rime di diversi autori_1] - Del Tasso
inc. «Vergine gloriosa al vago ardente» - exp. «Madre d'alta pietà piena, et d'amore.»
c. 12r [rime di diversi autori_1] - D'Amomo
inc. «Vergine sacra che vera humiltate» - exp. «Fa che sia posto fine al pianto mio.»
c. 12v [rime di diversi autori_1] - Del Bembo
inc. «Alto Re, se la mia piu verde, et calda» - exp. «Quantunque peccator, non sia di vetro.»
cc. 12v-13r [rime di diversi autori_1] - Di m. Thomaso Castellani
inc. «Felice stella; che tre Regi guidi» - exp. «Sol veder ponno di noi stessi il vero.»
c. 13v [rime di diversi autori_1] - Di m. Francesco Maria Molza
inc. «Signor, se miri a le passate offese» - exp. «Nel sangue tinte del figliuol tuo mira»
cc. 13v-16r [rime di diversi autori_1] - Di m. Giovanni Guidiccione
inc. «Avezzianci a morir; se proprio è morte» - exp. «Ch'altro splendor del suo piu non m'allume.»
cc. 16v-18v [rime di diversi autori_1] - Di m. Camillo Besalio
inc. «Mentre vibrate l'honorata spada» - exp. «Et di poggiar al ciel mi presta l'ale.»
c. 18v [rime di diversi autori_1] - Di m. Paolo Crivello
inc. «Padre, se membri le mie antiche offese» - exp. «La tua bonta supplisce i lor diffetti.»
c. 19r [rime di diversi autori_1] - Di m. Fortunio Spira
inc. «Poi che l'ingorda, et travagliata voglia» - exp. «Per qual fatiche a maggior grado huom vegna.»
cc. 19v-20v [rime di diversi autori_1] - Di m. Pietro Aretino
inc. «In questa chiara sacro santa notte» - exp. «E 'l fin, che piace a lui, piaccia anco a voi.»
c. 20v [rime di diversi autori_1] - Di m. Benedetto Varchi
inc. «A l'alta fama, che di voi ragiona» - exp. «Et tristo ciascuno reo paventa, et trema.»
c. 21r [rime di diversi autori_1] - Di m. Bernardino Tomitano
inc. «Qual timido nocchier, che a parte a parte» - exp. «Il vero abbraccio, et vo lasciando l'ombra.»
c. 21v [rime di diversi autori_1] - Della signora Veronica Gambara
inc. «Vinca gli sdegni, et l'odio vostro antico» - exp. «Da Christo separar gli eletti suoi?»
c. 22r [rime di diversi autori_1] - Di m. Bernardino Daniello
inc. «Se 'l viver nostro è breve oscuro giorno» - exp. «Ch'indarno tu quagiu cercando vai.»
c. 22r [rime di diversi autori_1] - Di m. Alessandro Campesano
inc. «Qual n'ha fatto il Signor degli alti chiostri» - exp. «Tenga le gratie ogn'hor sante, et divine.»
c. 22v [rime di diversi autori_1] - Di m. Ludovico Domenichi
inc. «Padre del ciel, se mai ti mosse a sdegno» - exp. «Che solo in te speriam, che tu ne scampi.»
cc. 22v-23r [rime di diversi autori_1] - Di m. Claudio Tolomei
inc. «Deh quando fia quel di che da l'interno» - exp. «De l'accesa tua gloria andasse in cielo.»
c. 23r [rime di diversi autori_1] - Di m. Francesco Maria Molza
inc. «Agno puro di Dio, che gli alti campi» - exp. «Quello ineffabil tuo vero holocausto.»
c. 23v [rime di diversi autori_1] - Di m. Antonio Francesco Rineri
inc. «Al pianto, à que sospir vivi et cocenti» - exp. «Chi alzò si nobil pianta, ancho le svelse.»
c. 23v [rime di diversi autori_1] - Di m. Bartolomeo Ferrini
inc. «Ben fu di vera luce ornata et chiara» - exp. «Te honori almen con puro interno affetto.»
c. 24r [rime di diversi autori_1] - Di m. Astemio Bevil'aqua
inc. «Sacro, santo Pastor, cui la sua greggia» - exp. «De tuoi piu cari figli il pianto e 'l duolo.»
cc. 24r-26r [rime di diversi autori_1] - Di m. Antonio Mezza Barba
inc. «Come giusta si muova, et con quai tempre» - exp. «Ch'esser ponno famosi anchor col tempo.»
cc. 26r-27r [rime di diversi autori_1] - Di m. Laura Terracina
inc. «Questi colmi pensier di gloria vana» - exp. «E com'al buon ladron volgimi il viso.»
cc. 27r-28r [rime di diversi autori_1] - Di m. Gio. Iacomo dal Pero
inc. «Ben veggio, alto Rettor del ciel eterno» - exp. «Ch'a Re si debbe, à l'huom' e solo à Dio.»
c. 28r [rime di diversi autori_1] - Di m. Felice Figliucci
inc. «Nel lor principio eterno fisse e intente» - exp. «Ch'indi in ciel tosto ogni pensier conduce.»
c. 28v [rime di diversi autori_1] - D'incerti auttori
inc. «Melso, che la divina voce udendo» - exp. «Et morta fia per me sempre la morte.»
c. 29r [rime di diversi autori_1] - Di m. Baldassar Stampa
inc. «Alto Signor venuta è l'hora homai» - exp. «L'alma rendendo al suo fattor, et Dio.»
c. 29r [rime di diversi autori_1] - Di m. Giovan Giustiniano
inc. «Quel, ch'à triomphi et ad imperi nacque» - exp. «Ch'io devoto ne venga a questo chiostro.»
cc. 29v-33r [rime di diversi autori_1] - Di m. Lodovico Dolce
inc. «Ecco, che le mie colpe ad'una ad'una» - exp. «Se il celeste nocchier n'havrà il governo.»
c. 33v [rime di diversi autori_1] - Di Petronio Barbati
inc. «Vergine bella, che nel sommo regno» - exp. «Ben che sia peccator pietosa sei.»
cc. 33v-34v [rime di diversi autori_1] - Di Girolamo Parabosco
inc. «Se del costato tuo l'ampia, et profonda» - exp. «Fosse ogni poter nostro esser di vetro.»
c. 35r [rime di diversi autori_1] - Di Luca Valentiano
inc. «Eterno Padre, creator del mondo» - exp. «Perdonando à ciascun che ben si pente.»
cc. 35v-37r [rime di diversi autori_1] - Di m. Giovan Battista Giraldi Cinthio
inc. «Già sciolto è 'l nodo, onde mi strinse Amore» - exp. «Drizzi a buon porto il travagliato legno.»
c. 37v [rime di diversi autori_1] - Di m. Anton' Giacomo Corso
inc. «Si come à morte, col morir la morte» - exp. «Che da salvarsi altro sentier non vede.»
cc. 38r-40r [rime di diversi autori_1] - Di m. Lodovico Paschale
inc. «Spirto sacro et divin c'hai volto il tergo» - exp. «Porgi al mio vaneggiar qualche conforto.»
c. 40r [rime di diversi autori_1] - Di m. Tullia d'Aragona
inc. «Signor, che con pietate alta, et consiglio» - exp. «Libera venga per le ricche porte.»
c. 40v [rime di diversi autori_1] - Del Gulia
inc. «Anima, che dal destro almo sentero» - exp. «Renderti tal, come quà giu ti diede.»
cc. 40v-43v [rime di diversi autori_1] - Di Antonio Agostino Torti Veronese
inc. «Bramo sol di veder quel lume santo» - exp. «Ma sempre la mia morte ti rimembra.»
cc. 44r-46v [rime di diversi autori_1] - Di Parthenopeo Suavio
inc. «O benigno Signor, che per salvarne» - exp. «Chi resta non seguir ben monstra ingrato.»
cc. 47r-48r [rime di diversi autori_1] - D'incerti auttori
inc. «Vita che vita hai nome, e sei la morte» - exp. «La bella lor Sirochia ch'al ciel sale.»
c. 48v [bianca]
cc. 49r-104v DELLA ILLU. S. VITTORIA Colonna, marchesana di Pescara
inc. «POI che 'l mio casto amor gran tempo tenne» - exp. «Tenni qui gli occhi fisi, e 'l pensier saldo. Il fine.»
cc. 105r-184r SONETTI DI M. FRANCESCO PETRARCA DIVENUTO THEOLOGO ET SPIRItuale per gratia di Dio, et studio di f. Hieronimo Maripetro Minoritano
inc. «Sonetto primo. VOI, ch'ascoltate in rime sparse il suono» - exp. «Pensier il canto; che amar Dio m'invita. Il fine dei sonetti»
c. 184v [rime di diversi autori_2] - RIFUGIO AL CLEMENTISSIMO Signore Iesu Christo nelli deliri affanni della presente vita
inc. «A te IESU confugge il mesto core:» - exp. «Suggetto fammi a te senza alcun vitio.»
cc. 185r-193v [rime di diversi autori_2] - Del Picolomini
inc. «A m. Paolo Riccar. della corrot. vita de la nostra etade.» - exp. «Stringila, e dica alhor, pur questa è mia.»
c. 194r [rime di diversi autori_2] - Di m. Francesco Maria Molza
inc. «Donna, che pieno il bel virginale chiostro» - exp. «O nostri piu che i lor tempi migliori.»
c. 194r [rime di diversi autori_2] - Di m. Baldassar Stampa
inc. «Figliuol di Dio, che dal paterno scanno» - exp. «Lume, e vigor, si ch'io t'adore, et segua.»
c. 194v [rime di diversi autori_2] - Di m. Vicenzo Martelli
inc. «Hor che s'appressa il sacro santo giorno» - exp. «Com'io dal mar d'errori a prender porto.»
c. 195r [rime di diversi autori_2] - Di m. Antonio Girardi
inc. «Alto Re da la cui pietosa mano» - exp. «Ch'i esca homai di notte, e d'error tanto.»
cc. 195v-196r [rime di diversi autori_2] - Di m. Camillo Besalio
inc. «Signor, che per salute nostra in croce» - exp. «Il ben, e 'l vero, e segue il falso, e 'l peggio.»
c. 196v [rime di diversi autori_2] - Di m. Lelio Capilupi
inc. «Voi, c'havete d'Europa in mano il freno» - exp. «E non sparga il mio sangue il sangue mio.»
cc. 196v-197r [rime di diversi autori_2] - Di. m. Remigio Fiorentino
inc. «Motor santo, e pastor, Signor, e padre» - exp. «La 've d'ogni altro ben la sete è spenta?»
c. 197r [rime di diversi autori_2] - Di m. Bernardino Tomitano
inc. «Ripensando talhora al viver breve» - exp. «Mentre la piaga e sanguinosa, e calda.»
c. 197v [rime di diversi autori_2] - Della marchesana di Pescara
inc. «Sono il principio, e parlo a voi mortali» - exp. «Che viver puo dentro la sua virtute.»
c. 197v [rime di diversi autori_2] - Di m. Nicolo Amanio
inc. «Lasso, dal primo di, ch'io venni in terra» - exp. «E chi lume non ha non po gir dritto.»
cc. 198r-199v [rime di diversi autori_2] - Di m. Gio. Agostino Cazza
inc. «Chi mi dara le lagrime, e i sospiri» - exp. «Torni ciascun di noi lieto e gioioso. Il fine»
c. [200]r-v [bianca]
cc. 2C1r-2C5r TAVOLA DE DIversi auttori
inc. «AMara Morte o come in quella vita» - exp. «Voi c'havete d'Europa in mano il freno»
cc. 2C5r-2C8v DELLA MARCHESANA di Pescara
inc. «AGNO puro di Dio, che, gli alti campi» - exp. «Vorrei l'orecchia haver qui chiusa, et sorda»
cc. 2D1r-2D6r TAVOLA DEL PEtrarca spirituale
inc. «A PIE de colli, ove la bella vesta» - exp. «ZEPHIRO torna; e 'l bel tempo rimena. Il fine.»
c. 2D6v [bianca]

Schedatura di Ester Pietrobon | Data pubblicazione: 24 lug 2018