VE1550-Spirituali 1

[rime di diversi autori_1] - Del r. don Giovanni dal Bene
c. 2r [1] PADRE nostr'immortal che 'n l'alto regno sonetto
c. 2r [2] O spirto, ò sensi miei non piu dimora sonetto
c. 2v [3] Amara morte ò come in quella vita sonetto
c. 2v [4] Ahi fiero giogo, ahi strano, e crudo laccio sonetto
c. 3r [5] Amabil Croce, poi che 'n te fù visto
Rubrica: Alla Croce.
sonetto
c. 3r [6] Perche sola te'n vai senza governo
Rubrica: Christo crocifisso all'anima.
sonetto
c. 3v [7] Qual stato eccelso il stato nostro eccede
Rubrica: Della Nativita
sonetto
c. 3v [8] Sacrosanto splendor, luce feconda
Rubrica: Al Spirito santo.
sonetto
c. 4r [9] O gratia oltre ogni gratia che 'l mio auttore sonetto
c. 4r [10] S'ovunque Signor vado, ò mi riposo sonetto
c. 4v [11] Albergo eletto à quel; ch'al mondo perso
Rubrica: Alla Madonna.
sonetto
c. 4v [12] Maturo è il frutto alma che pende in Croce sonetto
c. 5r [13] Da dolce madre al sacro, e dolce figlio
Rubrica: Alla Madonna.
sonetto
c. 5r [14] Che farai alma, se 'l tuo ben si parte
Rubrica: Della Ascensione.
sonetto
c. 5v [15] So che m'aspetta il mio gran bene in croce
Rubrica: Risposta al soprascritto.
sonetto
c. 5v [16] Di torti indegni carco, e di dispreggio
Rubrica: Al Signor che porta la Croce.
sonetto
c. 6r [17] O cor mio caro hora tutto t'accogli
Rubrica: Della Ascensione.
sonetto
c. 6r [18] Piovete occhi felici un largo fiume
Rubrica: Del spirito santo.
sonetto
c. 6v [19] Dite anime felici siam pur vinte
Rubrica: A quelli che sono posseduti dall'amor divino in terra, e piu in Cielo.
sonetto
c. 6v [20] Viva forma d'amor quando fia l'hora
Rubrica: Al Signor crocifisso.
sonetto
c. 7r [21] Madre dell'alma charità infinita
Rubrica: Alla Madonna
sonetto
c. 7r [22] O vivo sol che di si bei desiri sonetto
c. 7v [23] O croce santa, arbor dolce, et amaro
Rubrica: Alla Croce.
sonetto
c. 7v [24] Vergine bella sopra l'altre belle
Rubrica: Alla sacra Maria Vergine.
sonetto
c. 8r [25] Duca gentil che l'honorate schiere
Rubrica: A san Michele Archangelo.
sonetto
c. 8r [26] Vera cagione in me, perche mi danni sonetto
c. 8v [27] Misero ingrato al gran padre, e pergiuro
Rubrica: Contra il Diavolo.
sonetto
[rime di diversi autori_1] - Del Sannazzaro
c. 8v [28] Non quel, ch'el volgo cieco ama, et adora sonetto
c. 9r [29] Apollo che con bruna, et mesta fronte sonetto
c. 9r [30] E questo il legno, che del santo sangue sonetto
c. 9v [31] Almo monte, felice et santa Valle sonetto
c. 9v [32] Anima eletta, che col tuo fattore
Rubrica: In laude de s. Antonio da Padova.
sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di Luigi Alamani
c. 10r [33] Lasso ch'io sento pur che 'l tempo passa sonetto
c. 10r [34] Padre del ciel, se giamai piacque, o piace sonetto
c. 10v [35] Alto Signor; per cui la fida stella sonetto
c. 10v [36] Col volto a terra, et le ginocchie inchine sonetto
c. 11r [37] Vero figliuol di Dio, padre et Signore sonetto
c. 11r [38] Quante gratie ti rendo alto Fattore sonetto
c. 11v [39] Sommo et santo Fattor che movi intorno sonetto
[rime di diversi autori_1] - Del Tasso
c. 11v [40] Vergine gloriosa al vago ardente sonetto
[rime di diversi autori_1] - D'Amomo
c. 12r [41] Vergine sacra che vera humiltate sonetto
c. 12r [42] Quante lagrime (aime) quanti sospiri sonetto
[rime di diversi autori_1] - Del Bembo
c. 12v [43] Alto Re, se la mia piu verde, et calda sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Thomaso Castellani
c. 12v [44] Felice stella; che tre Regi guidi sonetto
c. 13r [45] Se dal tuo fonte qualche humor non viene sonetto
c. 13r [46] Signor; quando del mar l'onda s'adira sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Francesco Maria Molza
c. 13v [47] Signor, se miri a le passate offese sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Giovanni Guidiccione
c. 13v [48] Avezzianci a morir; se proprio è morte sonetto
c. 14r [49] Se 'l tempo fugge, et se ne porta gli anni sonetto
c. 14r [50] Chi per quest'ombre de l'humana vita sonetto
c. 14v [51] Theolo gentil; s'al ver dritto si mira sonetto
c. 14v [52] Traggeti a piu bel rio l'ardente sete sonetto
c. 15r [53] Duo lustri ho pianto il mio foco vivace sonetto
c. 15r [54] Apra, et dissolva il tuo beato lampo sonetto
c. 15v [55] O messaggier di Dio, che 'n bigia vesta sonetto
c. 15v [56] A quei ferventi spirti, a le parole sonetto
c. 16r [57] O sante figlie de l'eterno Sire sonetto
c. 16r [58] Il verde de l'eta nel foco vissi sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Camillo Besalio
c. 16v [59] Mentre vibrate l'honorata spada sonetto
c. 16v [60] In duro stato, e 'n parte horrida et strana sonetto
c. 17r [61] Hor ben hai chiari fatto, et fermi avanzi sonetto
c. 17r [62] Se tutti gl'anni, c'ho lasciato a dietro sonetto
c. 17v [63] Alto Signor, dal cui voler perfetto sonetto
c. 17v [64] Infondi un raggio, o sol del tuo gran lume sonetto
c. 18r [65] Alta luce infinita, onde luce hanno sonetto
c. 18r [66] Gli occhi, che per eterno alto costume sonetto
c. 18v [67] Alto Dio, chiara luce, immortal vita sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Paolo Crivello
c. 18v [68] Padre, se membri le mie antiche offese sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Fortunio Spira
c. 19r [69] Poi che l'ingorda, et travagliata voglia sonetto
c. 19r [70] Varchi, il famoso giovinetto Hebreo sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Pietro Aretino
c. 19v [71] In questa chiara sacro santa notte sonetto
c. 19v [72] Iddio, che sei quel tutto, che si vede sonetto
c. 20r [73] Spirital padre, in segno de humiltade sonetto
c. 20r [74] Signor, se la mia anima volesse sonetto
c. 20v [75] Se quel, che a ognun giovò mentre, che visse sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Benedetto Varchi
c. 20v [76] A l'alta fama, che di voi ragiona
Rubrica: a m. Lodovico Martelli.
sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Bernardino Tomitano
c. 21r [77] Qual timido nocchier, che a parte a parte sonetto
c. 21r [78] Voi, che ne lo stellato asilo vostro sonetto
[rime di diversi autori_1] - Della signora Veronica Gambara
c. 21v [79] Vinca gli sdegni, et l'odio vostro antico sonetto
c. 21v [80] Scelse da tutta la futura gente sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Bernardino Daniello
c. 22r [81] Se 'l viver nostro è breve oscuro giorno sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Alessandro Campesano
c. 22r [82] Qual n'ha fatto il Signor de gli alti chiostri sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Ludovico Domenichi
c. 22v [83] Padre del ciel, se mai ti mosse a sdegno sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Claudio Tolomei
c. 22v [84] Deh quando fia quel di che da l'interno sonetto
c. 23r [85] Deh lascia Signor mio girsene homai sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Francesco Maria Molza
c. 23r [86] Agno puro di Dio, che gli alti campi sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Antonio Francesco Rineri
c. 23v [87] Al pianto, à que sospir vivi et cocenti sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Bartolomeo Ferrini
c. 23v [88] Ben fu di vera luce ornata et chiara sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Astemio Bevil'aqua
c. 24r [89] Sacro, santo Pastor, cui la sua greggia sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Antonio Mezza Barba
c. 24r [90] Come giusta si mova, et con quai tempre sonetto
c. 24v [91] Come fanciul ne le paterne braccia sonetto
c. 24v [92] Chi vede netto in se di colpa il core sonetto
c. 25r [93] Di sapientia amico cercò il vero sonetto
c. 25r [94] Voi, che gli strali in aere, e in van spendete sonetto
c. 25v [95] Che giova de le cose la natura sonetto
c. 25v [96] Una sola da te gocciola attendo sonetto
c. 26r [97] L'alta di voi medesmo alma vittoria sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Laura Terracina
c. 26r [98] Questi colmi pensier di gloria vana
Rubrica: alla vanita del mondo.
sonetto
c. 26v [99] O pensier stolto, et vano, o dolce zelo sonetto
c. 26v [100] Questo fò il giorno ch'ascendesti al Cielo sonetto
c. 27r [101] Si com'il Sol, ne l'uno et l'altro polo
Rubrica: A Christo
sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Gio. Iacomo dal Pero
c. 27r [102] Ben veggio, alto Rettor del ciel eterno sonetto
c. 27v [103] Da speme, da dolor, da viva fede
Rubrica: A Maria Maddalena.
sonetto
c. 27v [104] Quanto nel mondo, à l'huom diletta, e piace sonetto
c. 28r [105] Al vil albergo, ove tant'humilmente sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Felice Figliucci
c. 28r [106] Nel lor principio eterno fisse e intente sonetto
[rime di diversi autori_1] - D'incerti auttori
c. 28v [107] Melso, che la divina voce udendo sonetto
c. 28v [108] Sommo Signor, che con si oscura morte sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Baldassar Stampa
c. 29r [109] Alto Signor venuta è l'hora homai sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Giovan Giustiniano
c. 29r [110] Quel, ch'a triomphi et ad imperi nacque sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Lodovico Dolce
c. 29v [111] Ecco, che le mie colpe ad'una ad'una sonetto
c. 29v [112] Scalda Signor questo gelato core sonetto
c. 30r [113] Alto Re de le stelle, et vero Dio sonetto
c. 30r [114] Io so pur, che t'offendo, et che non deve sonetto
c. 30v [115] Tacciano le dottrine empie, et moleste sonetto
c. 30v [116] Quando fia mai, che tanti Idoli, e tanti sonetto
c. 31r [117] Alma eletta da Dio, che mille, et mille sonetto
c. 31r [118] Quanto più perde col fuggir de l'hore sonetto
c. 31v [119] Padre tu, che venisti à recar pace sonetto
c. 31v [120] Si come à Simeon, santo Bambino sonetto
c. 32r [121] Per tante pene, e tanti aspri tormenti sonetto
c. 32r [122] O sovra l'altre Donne alta, et beata sonetto
c. 32v [123] Degnati d'habitar la casa mia sonetto
c. 32v [124] Se à i tanti, e tali che 'l fattor del mondo sonetto
c. 33r [125] Uso à vani sospir misero core sonetto
c. 33r [126] Empio quà giù contra se stesso sorge sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di Petronio Barbati
c. 33v [127] Vergine bella, che nel sommo regno sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di Girolamo Parabosco
c. 33v [128] Se del costato tuo l'ampia, et profonda sonetto
c. 34r [129] Tu, che non voi, ne mai pietoso Iddio sonetto
c. 34r [130] Tu che co'l sangue tuo; tanto m'amasti sonetto
c. 34v [131] Benche per mille error commessi ogn'hora sonetto
c. 34v [132] Come Dio dir potro di poter solo sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di Luca Valentiano
c. 35r [133] Eterno Padre, creator del mondo sonetto
c. 35r [134] Vergine sacra che di gratia piena sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Giovan Battista Giraldi Cinthio
c. 35v [135] Già sciolto è 'l nodo, onde mi strinse Amore sonetto
c. 35v [136] Divina anima bella, che 'l mortale sonetto
c. 36r [137] Se le cortesi Nimphpe, e i bei Pastori sonetto
c. 36r [138] Signor dapoi che la tua santa barca sonetto
c. 36v [139] Quando mi giunse al cor l'alto concetto sonetto
c. 36v [140] Quand'Amor da begl'occhi il vel rimuove sonetto
c. 37r [141] Mentre che per solingo alto sentiero sonetto
c. 37r [142] Spirto felice, che la fragil barca sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Anton' Giacomo Corso
c. 37v [143] Si come à morte, col morir la morte sonetto
c. 37v [144] Ecco Signor la pecora smarrita sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Lodovico Paschale
c. 38r [145] Spirto sacro et divin c'hai volto il tergo sonetto
c. 38r [146] Dopo il vigesim'anno è scorso il quinto sonetto
c. 38v [147] Dio svelse il germe, et non Fortuna ò Morte sonetto
c. 38v [148] Poi che la libertà mia dolce et chara sonetto
c. 39r [149] Lunga stagion io piansi amaramente sonetto
c. 39r [150] Quella pietà Signor che gia t'accese sonetto
c. 39v [151] Lucida Aurora ch'a ciascuna etade sonetto
c. 39v [152] O Christo Rè de'l ciel à cui d'intorno sonetto
c. 40r [153] O Sol verace che l'abisso oscuro sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di m. Tullia d'Aragona
c. 40r [154] Signor, che con pietate alta, et consiglio sonetto
[rime di diversi autori_1] - Del Gulia
c. 40v [155] Anima, che dal destro almo sentero sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di Antonio Agostino Torti Veronese
c. 40v [156] Bramo sol di veder quel lume santo sonetto
c. 41r [157] Quando primier ardendo il dolce lume sonetto
c. 41r [158] Poi che del mio Signor chiaro il splendore sonetto
c. 41v [159] Se ben primier mi piacque il dolce lume sonetto
c. 41v [160] Ahime, che di lontano ogni hora scorgo sonetto
c. 42r [161] Pur ch'una volta sol quel santo strale sonetto
c. 42r [162] Suoni l'eterna e infatigabil tromba sonetto
c. 42v [163] Hor nel mio petto alberga la gran luce sonetto
c. 42v [164] O Croce triomphal, verga di Dio sonetto
c. 43r [165] Quest'è il regal palazzo di quel sposo sonetto
c. 43r [166] Quivi l'ognipotente sua fortezza sonetto
c. 43v [167] Di monte in monte, e per Pharan passando sonetto
c. 43v [168] Son queste quelle mani ò fattor mio sonetto
[rime di diversi autori_1] - Di Parthenopeo Suavio
c. 44r [169] O benigno Signor, che per salvarne sonetto
c. 44r [170] Signor, se peccatore io sono ò fui sonetto
c. 44v [171] Celeste corpo, oime ch'io non son degno sonetto
c. 44v [172] Come hoggi Signor mio ti sei degnato sonetto
c. 45r [173] Fugge la nave dal vento agitata sonetto
c. 45r [174] Obedite mortali a Dio benegno sonetto
c. 45v [175] Vergine madre, se in cosa mortale sonetto
c. 45v [176] O gente aviluppata in cosa frale sonetto
c. 46r [177] Vergine santa, sola, e senza essempio sonetto
c. 46r [178] Pane celeste consecrato e santo sonetto
c. 46v [179] Vergine, porgi il tuo soccorso alquanto sonetto
c. 46v [180] Come l'orsa minor co'l plaustro, e quella sonetto
[rime di diversi autori_1] - D'incerti auttori
c. 47r [181] Vita che vita hai nome, e sei la morte sonetto
c. 47r [182] Alma che pensi homai sech'è la scorza sonetto
c. 47v [183] A che piu predicar, che piu disputa sonetto
c. 47v [184] Aspro et duro pensier spesso confonde sonetto
c. 48r [185] Contrario, et superchioso acceso fuoco sonetto
DELLA ILLU. S. VITTORIA Colonna, marchesana di Pescara
c. 49r [186] POI che 'l mio casto amor gran tempo tenne sonetto
c. 49r [187] L'alto Signor, del cui valor congionte sonetto
c. 49v [188] Parra forse ad alcun, che non ben sano sonetto
c. 49v [189] S'in man prender non soglio unqua la lima sonetto
c. 50r [190] Con la croce à gran passi ir vorrei dietro sonetto
c. 50r [191] Pende l'alto Signor su'l duro legno sonetto
c. 50v [192] Da Dio mandata angelica mia scorta sonetto
c. 50v [193] Tempo è pur, ch'io con la precinta vesta sonetto
c. 51r [194] Quando dal lume, il cui vivo splendore sonetto
c. 51r [195] Spiego ver voi Signore indarno l'ale sonetto
c. 51v [196] Ogni elemento testimon ne rende sonetto
c. 51v [197] Padre eterno del ciel, se (tua mercede) sonetto
c. 52r [198] Due lumi porge à l'huomo il vero Sole sonetto
c. 52r [199] Veggio di mille ornati veli avolto sonetto
c. 52v [200] Deh potess'io veder per viva fede sonetto
c. 52v [201] Quando vedrò di questa mortal luce sonetto
c. 53r [202] Quando quell'empio tradimento aperse sonetto
c. 53r [203] Cibo, del cui meraviglioso effetto sonetto
c. 53v [204] Anima il Signor viene; homai disgombra sonetto
c. 53v [205] Reverenza m'affrena, et grande amore sonetto
c. 54r [206] Qui non è il loco humil, ne le pietose sonetto
c. 54r [207] Felice giorno à noi festo, et giocondo sonetto
c. 54v [208] Aprasi il cielo, et di sue gratie tante sonetto
c. 54v [209] Gli angeli eletti al gran bene infinito sonetto
c. 55r [210] Puri Innocenti il vostro invitto, et forte sonetto
c. 55r [211] Veggo hoggi nel pensier sotto la mano sonetto
c. 55v [212] Se 'l breve suon, che sol quest'aer frale sonetto
c. 55v [213] Vorrei l'orecchia haver qui chiusa, et sorda sonetto
c. 56r [214] Vorrei, che sempre un grido alto, et possente sonetto
c. 56r [215] Vedea l'alto Signor, ch'ardendo langue sonetto
c. 56v [216] Quella che 'l bene, e 'l male in si poche hore sonetto
c. 56v [217] Mossi da i grandi effetti alzaron l'ali sonetto
c. 57r [218] Vedremo, se piovesse argento, et oro sonetto
c. 57r [219] Parmi veder con la sua face accesa sonetto
c. 57v [220] Beata l'alma, che le voglie ha schive sonetto
c. 57v [221] Parea piu certa prova al manco lato sonetto
c. 58r [222] Chiari raggi d'amor, scintille accese
Rubrica: Sonetto aggionto.
sonetto
c. 58r [223] L'occhio divin, che sempre il tutto vede sonetto
c. 58v [224] Non dè temer del mondo affanni, ò guerra sonetto
c. 58v [225] Con vomer d'humilta larghe, et profonde sonetto
c. 59r [226] L'invitto Re del ciel sol d'amor vero sonetto
c. 59r [227] Quando in se stesso il pensier nostro riede sonetto
c. 59v [228] Quando di sangue tinte in cima al monte sonetto
c. 59v [229] S'io guardo al mio Signor, la cui grandezza sonetto
c. 60r [230] Spero che mandi homai quel saggio eterno sonetto
c. 60r [231] Vanno i pensier talhor carchi di vera sonetto
c. 60v [232] Qual digiuno augellin, che vede, et ode sonetto
c. 60v [233] Quando la croce al Signor mio converse sonetto
c. 61r [234] Perche la vista, et piu la mente adombra sonetto
c. 61r [235] Di gioia in gioia, et d'una in altra schiera sonetto
c. 61v [236] Quando (mercè del ciel) quasi presente sonetto
c. 61v [237] Se ne diè lampa il ciel chiara, et lucente sonetto
c. 62r [238] Debile, e inferma à la salute vera sonetto
c. 62r [239] Vorrei, che 'l vero Sol, cui sempre invoco sonetto
c. 62v [240] Quel pietoso miracol grande, ond'io sonetto
c. 62v [241] Con che saggio consiglio, et sottil cura sonetto
c. 63r [242] Il buon Pastor con opre, et voci pronte sonetto
c. 63r [243] S'io piena con Zacheo d'intenso affetto sonetto
c. 63v [244] Se con l'armi celesti havess'io vinto sonetto
c. 63v [245] L'innocentia da noi per nostro errore sonetto
c. 64r [246] Fido pensier, se intrar non puoi sovente sonetto
c. 64r [247] Poi che la vera, et invisibil luce sonetto
c. 64v [248] Se le dolcezze, che dal vivo fonte sonetto
c. 64v [249] Per le vittorie qui rimangon spente sonetto
c. 65r [250] In forma di musaico un'alto muro sonetto
c. 65r [251] Quasi rotonda palla accesa intorno sonetto
c. 65v [252] Talhor l'humana mente alzata a volo sonetto
c. 65v [253] Gia si rinverde la gioiosa speme sonetto
c. 66r [254] Ne l'alta cima, dove l'infinita sonetto
c. 66r [255] Ovunque giro gli occhi, ò fermo il core sonetto
c. 66v [256] Se 'l Sol, che i raggi suoi fra noi comparte sonetto
c. 66v [257] S'in me questa fallace, et breve speme sonetto
c. 67r [258] D'oscuro illustre, et di falso verace sonetto
c. 67r [259] Quando nel cor da la superna fede sonetto
c. 67v [260] Chi temera giamai ne d'estreme hore sonetto
c. 67v [261] Tira su l'alma al ciel co'l suo d'amore sonetto
c. 68r [262] Veggio turbato il ciel d'un nembo oscuro sonetto
c. 68r [263] Se per serbar la notte il vivo ardore sonetto
c. 68v [264] Veggio in croce il Signor nudo, et disteso sonetto
c. 68v [265] Questo ver noi maraviglioso effetto sonetto
c. 69r [266] Se 'l fedel servo, a cui per vero affetto sonetto
c. 69r [267] L'occhio grande, et divino; il cui valore sonetto
c. 69v [268] Fuggendo i Re gentili il crudo impero sonetto
c. 69v [269] Quando il turbato mar s'alza, et circonda sonetto
c. 70r [270] Se quanto è inferma, et da se vil, con sano sonetto
c. 70r [271] Tra gielo, et nebbia corro à Dio sovente sonetto
c. 70v [272] Se del mio Sol divino lo splendente sonetto
c. 70v [273] Mira l'alto principio, onde deriva sonetto
c. 71r [274] Alma, poi che di vivo, et dolce humore sonetto
c. 71r [275] Signor, che 'n quella inaccessibil luce sonetto
c. 71v [276] Dimmi lume del mondo, et chiaro honore sonetto
c. 71v [277] Quando fia il di Signor, che 'l mio pensero sonetto
c. 72r [278] Celeste Imperador saggio, prudente sonetto
c. 72r [279] Del mondo, et del nimico folle, et vano sonetto
c. 72v [280] Di vero lume abisso immenso, et puro sonetto
c. 72v [281] Le braccia aprendo in croce, et l'alme, et pure sonetto
c. 73r [282] Padre nostro, et del ciel con quanto amore sonetto
c. 73r [283] Per fede io so, che 'l tuo possente, et forte sonetto
c. 73v [284] Negar non posso ò mio fido conforto sonetto
c. 73v [285] Di breve povertà larga ricchezza sonetto
c. 74r [286] Le nostre colpe han mosso il tuo furore sonetto
c. 74r [287] Rinasca in te mio cor questo almo giorno
Rubrica: Sonetto aggiunto.
sonetto
c. 74v [288] Vergine pura, che da i raggi ardenti sonetto
c. 74v [289] Stella del nostro mar chiara, et secura sonetto
c. 75r [290] Quando senza spezzar, ne aprir la porta sonetto
c. 75r [291] Donna dal ciel gradita à tanto honore sonetto
c. 75v [292] Un foco sol la Donna nostra accese sonetto
c. 75v [293] Con che pietosa charità sovente sonetto
c. 76r [294] L'alto consiglio all'hor, che elegger volse sonetto
c. 76r [295] Quando vedeste, Madre, à poco à poco sonetto
c. 76v [296] Mentre la madre il suo figlio diletto sonetto
c. 76v [297] Chi desia di veder pura, et altera sonetto
c. 77r [298] Eterna Luna allhor, che fra 'l Sol vero sonetto
c. 77r [299] Padre Noè, del cui buon seme piacque sonetto
c. 77v [300] Il porvi Dio ne l'arca, et farvi poi sonetto
c. 77v [301] Potess'io in questa acerba atra tempesta sonetto
c. 78r [302] L'antiche offerte al primo tempio il pondo sonetto
c. 78r [303] L'aura vital di Christo in mezzo il petto sonetto
c. 78v [304] Veggio d'alga, et di fango homai si carca sonetto
c. 78v [305] Quante dolcezze Andrea Dio ti scoverse sonetto
c. 79r [306] A la durezza di Thomaso offerse sonetto
c. 79r [307] Non sol per la sua mente et pura, et retta sonetto
c. 79v [308] Quel chiaro spirto, in cui vivo, et ardente sonetto
c. 79v [309] Donna accesa animosa, et da l'errante sonetto
c. 80r [310] Ne l'alta eterna rota il piè fermasti sonetto
c. 80r [311] Francesco, in cui, si come in humil cera sonetto
c. 80v [312] Dietro al divino tuo gran capitano sonetto
c. 80v [313] Se 'l nome sol di Christo in cor dipinto sonetto
c. 81r [314] Lume del ciel, che ne' superni giri sonetto
c. 81r [315] Deh manda Santo Spirto al mio intelletto sonetto
c. 81v [316] Anime belle, che vivendo exempio
Rubrica: Sonetto aggiunto.
sonetto
c. 81v [317] Spirti del ciel, che con soavi canti sonetto
c. 82r [318] Udir vorrei con puri alti pensieri sonetto
c. 82r [319] Beati voi, cui tempo, ne fatica sonetto
c. 82v [320] Angel beato, à cui il gran Padre espresse sonetto
c. 82v [321] D'altro, che di diamante, ò duro smalto sonetto
c. 83r [322] Quanta gioia tu segno, et stella ardente sonetto
c. 83r [323] Alta humilitade, et sopra l'altre cara sonetto
c. 83v [324] Spirto felice, il cui chiaro, et altero sonetto
c. 83v [325] Quanto intender qui puote humano ingegno sonetto
c. 84r [326] Diletta un'acqua viva a pie d'un monte sonetto
c. 84r [327] Poi che ne l'alta vostra accorta mente sonetto
c. 84v [328] L'opre divine, e 'l glorioso impero sonetto
c. 84v [329] Il nobil vostro spirto non s'è involto sonetto
c. 85r [330] Figlio, et Signor, se la tua prima, et vera sonetto
c. 85r [331] Perche la mente vostra ornata, et cinta sonetto
c. 85v [332] Questa imagin Signor quei raggi ardenti sonetto
c. 85v [333] Non può meco parlar de l'infinita sonetto
c. 86r [334] Odo, c'havete speso homai gran parte sonetto
c. 86r [335] S'io potessi sfrondar da l'empia, et folta
Rubrica: Sonetto aggiunto.
sonetto
c. 86v [336] Hor veggio, che 'l gran Sol vivo, et possente sonetto
c. 86v [337] Se 'l commun Padre, hor del suo cielo avaro sonetto
c. 87r [338] Quanto è piu vile il nostro ingordo frale sonetto
c. 87r [339] Due chiari effetti de l'eterno Sole sonetto
c. 87v [340] Divina fiamma allhor piu à l'alma amica sonetto
c. 87v [341] Quando 'l Signor nel'horto al Padre volto sonetto
c. 88r [342] Chi ritien l'alma homai, che non si sgombra
Rubrica: Sonetto aggiunto.
sonetto
c. 88r [343] Sentiva l'alma questa grave, et nera sonetto
c. 88v [344] Mentre l'aura del ciel calda, et soave sonetto
c. 88v [345] Veggio la vite gloriosa eterna sonetto
c. 89r [346] La bella donna, à cui dolente preme sonetto
c. 89r [347] Se l'imperio terren con mano armata sonetto
c. 89v [348] Divino spirto, il cui soave ardore sonetto
c. 89v [349] O quanto il nostro infermo lume appanna sonetto
c. 90r [350] Quand'io riguardo il mio si grave errore sonetto
c. 90r [351] Veggio in mezzo del mondo hoggi fulgente sonetto
c. 90v [352] Non si può haver, credo io, speme vivace sonetto
c. 90v [353] Quanto di bel, di dritto, et buon si vede sonetto
c. 91r [354] Anima chiara hor pur larga expedita sonetto
c. 91r [355] Il Sol, che i raggi suoi fra noi comparte sonetto
c. 91v [356] Due modi habbiam da veder l'alte, et care sonetto
c. 91v [357] Sovente un caro figlio il sommo duce sonetto
c. 92r [358] Par che voli tal'hor l'alma rivolta sonetto
c. 92r [359] Al buon Padre del ciel per vario effetto sonetto
c. 92v [360] Stelle del ciel, che scintillando intorno sonetto
c. 92v [361] Qual'huom, che dentro afflitto, e intorno avolto sonetto
c. 93r [362] Se pura fede à l'alma quasi aurora sonetto
c. 93r [363] Mosso 'l pensier talhor da un grande ardore sonetto
c. 93v [364] Corsi in fede con semplice securo sonetto
c. 93v [365] Per far co'l seme suo buon frutto in noi sonetto
c. 94r [366] Io non sento, che in ciel, dove è verace sonetto
c. 94r [367] Non si scusa il mio cor, quand'ei t'offende sonetto
c. 94v [368] Par, che 'l celeste Sol si forte allume sonetto
c. 94v [369] Quando dal proprio lume, et da l'ingrato sonetto
c. 95r [370] Temo, che 'l laccio, ond'io molt'anni presi sonetto
c. 95r [371] S'Una Scintilla sol di luce pura
Rubrica: Sonetti aggunti.
sonetto
c. 95v [372] S'una scintilla in voi l'alto superno sonetto
c. 95v [373] Qual'arbor da la pia madre natura sonetto
c. 96r [374] Qual lampa, à cui già manca il caldo humore sonetto
c. 96r [375] Quando in terra il gran Sol venne dal cielo sonetto
c. 96v [376] Quand'io riguardo il nobil raggio ardente sonetto
c. 96v [377] Quant'è dolce l'amaro allhor, che 'l prende sonetto
c. 97r [378] Dal fonte bel de l'infinito amore sonetto
c. 97r [379] S'è ver, com'egli dice, ch'io sospinta sonetto
c. 97v [380] Simile à l'alta imagin sua la mente sonetto
c. 97v [381] Veggio rilucer sol di armate squadre sonetto
c. 98r [382] Prego il Padre divin, che tanta fiamma sonetto
c. 98r [383] Mentre che l'huom mortal freddo, et exangue sonetto
c. 98v [384] Agno puro di Dio, che, gli alti campi sonetto
c. 98v [385] Se guarda il picciol spatio de la terra sonetto
c. 99r [386] Hoggi la santa sposa hor gode, hor geme sonetto
c. 99r [387] Felice il cieco nato, à cui s'aperse sonetto
c. 99v [388] Qual edera à cui sono et rotti, et arsi sonetto
c. 99v [389] Deh manda hoggi Signor novello, et chiaro sonetto
c. 100r [390] Forse il foco divino in lingue accese sonetto
c. 100r [391] Imposto fine a tutti i rei contrasti sonetto
c. 100v [392] Quando (mercè del ciel) per tante prove sonetto
c. 100v [393] Beata speme hor, che (mercè d'Amore) sonetto
c. 101r [394] Di nova ardente sete i miei piu vivi sonetto
c. 101r [395] Fermo al ciel sempre co'l fedel pensiero sonetto
c. 101v [396] Di cento invitti scudi armato intorno sonetto
cc. 101v-102r [397] Gratie à te Signor mio, che allhor verace sonetto
cc. 102r-104v [398] POI che 'l mio Sol, d'eterni raggi cinto
Rubrica: IL PRIMO CAPITOlo del triompho di Christo.
capitolo in terza rima
SONETTI DI M. FRANCESCO PETRARCA DIVENUTO THEOLOGO ET SPIRItuale per gratia di Dio, et studio di f. Hieronimo Maripetro Minoritano
c. 105r [399] VOI, ch'ascoltate in rime sparse il suono
Rubrica: Sonetto primo
sonetto
c. 105v [400] Per far una leggiadra sua vendetta
Rubrica: Sonetto 2.
sonetto
c. 105v [401] Era 'l giorno, ch'al Sol si scoloraro
Rubrica: Sonetto 3.
sonetto
c. 106r [402] Quel, ch'infinita providentia et arte
Rubrica: Sonetto 4.
sonetto
c. 106r [403] Quand'io movo i sospiri a chiamar voi
Rubrica: Sonetto 5.
sonetto
c. 106v [404] Si traviato, è il folle mi desio
Rubrica: Sonetto 6.
sonetto
c. 106v [405] La Gola, e 'l sonno, et l'otiose piume
Rubrica: Sonetto 7.
sonetto
c. 107r [406] A Pie de colli, ove la bella vesta
Rubrica: Sonetto 8.
sonetto
c. 107r [407] Quando 'l pianeta, che distingue l'hore
Rubrica: Sonetto 9.
sonetto
c. 107v [408] Gloriosa colonna, in cui s'appoggia
Rubrica: Sonetto 10.
sonetto
c. 107v [409] Se la mia vita da l'aspro tormento
Rubrica: Sonetto 11.
sonetto
c. 108r [410] Quando fra l'altre donne adhora adhora
Rubrica: Sonetto 12.
sonetto
c. 108r [411] Io mi rivolgo in dietro a ciascun passo
Rubrica: Sonetto 13.
sonetto
c. 108v [412] Movessi 'l vecchiarel canuto e bianco
Rubrica: Sonetto 14.
sonetto
c. 108v [413] Piovommi amare lagrime dal viso
Rubrica: Sonetto 15.
sonetto
c. 109r [414] Quand'io son tutto volto in quella parte
Rubrica: Sonetto 16.
sonetto
c. 109r [415] Sono animali al mondo di si altera
Rubrica: Sonetto 18. [ma 17]
sonetto
c. 109v [416] Vergognando talhor, ch'anchor si taccia
Rubrica: Sonetto 18.
sonetto
c. 109v [417] Ben mille fiate o cruda mia guerrera
Rubrica: Sonetto 19.
sonetto
c. 110r [418] Se l'honorata fronde, che prescrive
Rubrica: Sonetto 20.
sonetto
c. 110r [419] Amor piangeva, et io con lui tal volta
Rubrica: Sonetto 21.
sonetto
c. 110v [420] Piu di me lieta non si vede a terra
Rubrica: Sonetto 22.
sonetto
c. 110v [421] Il successor di Carlo, che la chioma
Rubrica: Sonetto 23.
sonetto
c. 111r [422] Quest'anima gentil, che si diparte
Rubrica: Sonetto 24.
sonetto
c. 111r [423] Quanto più m'avicino al giorno estremo
Rubrica: Sonetto 25.
sonetto
c. 111v [424] Gia fiammeggiava l'amorosa stella
Rubrica: Sonetto 26.
sonetto
c. 111v [425] Apollo; piu non vive il bel desio
Rubrica: Sonetto 27.
sonetto
c. 112r [426] Solo et pensoso i piu deserti campi
Rubrica: Sonetto 28.
sonetto
c. 112r [427] Credendo esser per morte sciolto et scarco
Rubrica: Sonetto 29.
sonetto
c. 112v [428] Quai laghi sotto il ciel, quai fiumi, o stagni
Rubrica: Sonetto 30.
sonetto
c. 112v [429] Io temo si di morte il fiero assalto
Rubrica: Sonetto 31.
sonetto
c. 113r [430] S'amara morte non da qualche stroppio
Rubrica: Sonetto 32.
sonetto
c. 113r [431] Quando dal proprio senso si rimove
Rubrica: Sonetto 33.
sonetto
c. 113v [432] Poi ch'el camin del ciel humile et piano
Rubrica: Sonetto 34.
sonetto
c. 113v [433] Il figliuol di Maria, a cui le nove
Rubrica: Sonetto 35.
sonetto
c. 114r [434] Quel, ch'in Calvaria hebbe le man si pronte
Rubrica: Sonetto 36.
sonetto
c. 114r [435] Il mio Signor, in cui veder solete
Rubrica: Sonetto 37.
sonetto
c. 114v [436] Nel parto i fior vermigli, i persi, e i bianchi
Rubrica: Sonetto 38.
sonetto
c. 114v [437] Io sento dentro al cor gia venir meno
Rubrica: Sonetto 39.
sonetto
c. 115r [438] Se mai foco per foco non si spense
Rubrica: Sonetto 40.
sonetto
c. 115r [439] Perch'io non m'ho guardato di menzogna
Rubrica: Sonetto 41.
sonetto
c. 115v [440] Poco contento al cor dan gli occhi miei
Rubrica: Sonetto 42.
sonetto
c. 115v [441] Se col cieco desir, che 'l cor distrugge
Rubrica: Sonetto 43.
sonetto
c. 116r [442] Mie venture al venir son tarde et pigre
Rubrica: Sonetto 44.
sonetto
c. 116r [443] La guancia, che fu gia piangendo stanca
Rubrica: Sonetto 45.
sonetto
c. 116v [444] Padre del ciel, dopo i perduti giorni
Rubrica: Sonetto 48.
sonetto
c. 116v [445] Sel si potesse con turbati segni
Rubrica: Sonetto 49.
sonetto
c. 117r [446] Lasso, che male accorto fui da prima
Rubrica: Sonetto 50.
sonetto
c. 117r [447] Dal mare d'Adria verso l'alta riva
Rubrica: Sonetto 51.
sonetto
c. 117v [448] L'aspetto sacro de la croce vostra
Rubrica: Sonetto 52.
sonetto
c. 117v [449] Ben seppe Dio, che natural consiglio
Rubrica: Sonetto 53.
sonetto
c. 118r [450] Io son già stanco di pensar, si come
Rubrica: Sonetto 54.
sonetto
c. 118r [451] Gli errori; ond'è percosso il cor, in guisa
Rubrica: Sonetto 55.
sonetto
c. 118v [452] L'amor, che con fallacie lusingando
Rubrica: Sonetto 56.
sonetto
c. 118v [453] Per mirar Policleto a prova fiso
Rubrica: Sonetto 57.
sonetto
c. 119r [454] Quando ti giunge al cor l'alto concetto
Rubrica: Sonetto 58.
sonetto
c. 119r [455] S'al principio risponde il fine e 'l mezzo
Rubrica: Sonetto 59.
sonetto
c. 119v [456] Io son si stanco sotto 'l fascio antico
Rubrica: Sonetto 60.
sonetto
c. 119v [457] Io non fu d'amar voi lassato unquanco
Rubrica: Sonetto 61.
sonetto
c. 120r [458] Se bianche ti fian tosto ambe le tempie
Rubrica: Sonetto 62.
sonetto
c. 120r [459] Occhi piangete, accompagnate il core
Rubrica: Sonetto 63.
sonetto
c. 120v [460] Io amai sempre, et amo forte anchora
Rubrica: Sonetto 64.
sonetto
c. 120v [461] Io havro sempre in odio la fenestra
Rubrica: Sonetto 65.
sonetto
c. 121r [462] Si tosto come avien che l'arco scocchi
Rubrica: Sonetto 66.
sonetto
c. 121r [463] Poi che 'l nostro camin lungo è pur troppo
Rubrica: Sonetto 67.
sonetto
c. 121v [464] Fuggendo la prigion del vitio, ov'hebbe
Rubrica: Sonetto 68.
sonetto
c. 121v [465] Erano i capei d'oro a l'aura sparsi
Rubrica: Sonetto 69.
sonetto
c. 122r [466] La bella donna, che cotanto amavi
Rubrica: Sonetto 70.
sonetto
c. 122r [467] Piangete alme salvate da l'Amore
Rubrica: Sonetto 71.
sonetto
c. 122v [468] Piu volte m'ha la morte detto scrivi
Rubrica: Sonetto 72.
sonetto
c. 122v [469] Quando di Christo giunge al cor profondo
Rubrica: Sonetto 73.
sonetto
c. 123r [470] Cosi potess'io ben chiuder in versi
Rubrica: Sonetto 74.
sonetto
c. 123r [471] Io son de l'aspettar homai si vinto
Rubrica: Sonetto 75.
sonetto
c. 123v [472] Ahi bella liberta, dond'è, che m'hai
Rubrica: Sonetto 76.
sonetto
c. 123v [473] Morso al forte destrier si puo ben porre
Rubrica: Sonetto 77.
sonetto
c. 124r [474] Poi che piu volte tutti habbiam provato
Rubrica: Sonetto 78.
sonetto
c. 124r [475] Quella fenestra, donde il Sol si vede
Rubrica: Sonetto 79.
sonetto
c. 124v [476] Lasso ben so, che dolorose prede
Rubrica: Sonetto 80.
sonetto
c. 124v [477] Herode, poi che Christo ando in Egitto
Rubrica: Sonetto 81.
sonetto
c. 125r [478] Vinse Iesu, et ben seppe usar poi
Rubrica: Sonetto 82.
sonetto
c. 125r [479] L'animosa virtu, che gia fioriva
Rubrica: Sonetto 83.
sonetto
c. 125v [480] Non veggio, ove scampar mi possa homai
Rubrica: Sonetto 84.
sonetto
c. 125v [481] Aventuroso piu d'altro terreno
Rubrica: Sonetto 85.
sonetto
c. 126r [482] Lasso, quante fiate il duol m'assale
Rubrica: Sonetto 86.
sonetto
c. 126r [483] Persequendoci sempre al modo usato
Rubrica: Sonetto 87.
sonetto
c. 126v [484] La donna, che nel cielo il vanto porta
Rubrica: Sonetto 88.
sonetto
c. 126v [485] Se nuntio mi fu mai di tal maniera
Rubrica: Sonetto 89.
sonetto
c. 127r [486] Qui dove al mezzo io son del stato mio
Rubrica: Sonetto 90.
sonetto
c. 127r [487] De l'empia Babilonia; ond'è fuggita
Rubrica: Sonetto 91.
sonetto
c. 127v [488] In mezzo di duo amanti in parte altera
Rubrica: Sonetto 92.
sonetto
c. 127v [489] Pien di quella ineffabile dolcezza
Rubrica: Sonetto 93.
sonetto
c. 128r [490] Se 'l sasso, ove fu chiuso in bassa valle
Rubrica: Sonetto 94.
sonetto
c. 128r [491] Rimango a dietro sempre d'anno in anno
Rubrica: Sonetto 95.
sonetto
c. 128v [492] Quelle profonde piaghe, in ch'io m'accorsi
Rubrica: Sonetto 96.
sonetto
c. 128v [493] Molti et molti anni ha gia rivolto il cielo
Rubrica: Sonetto 97.
sonetto
c. 129r [494] Quel mesto impallidir, che senza riso
Rubrica: Sonetto 98.
sonetto
c. 129r [495] L'amor, per cui di ben mia mente schiva
Rubrica: Sonetto 99.
sonetto
c. 129v [496] Poi ch'el camin n'è aperto di mercede
Rubrica: Sonetto 100.
sonetto
c. 129v [497] Io cantarei d'amor si novamente
Rubrica: Sonetto 101.
sonetto
c. 130r [498] S'amor sol Dio è di vita, et io nol sento
Rubrica: Sonetto 102.
sonetto
c. 130r [499] Amor m'ha posto come segno a strale
Rubrica: Sonetto 103.
sonetto
c. 130v [500] Pace non trovo: anzi ho pur da far guerra
Rubrica: Sonetto 104.
sonetto
c. 130v [501] Fiamma dal ciel su le tue treccie piova
Rubrica: Sonetto 105.
sonetto
c. 131r [502] L'avaro, benche colmo habbia gia 'l sacco
Rubrica: Sonetto 106.
sonetto
c. 131r [503] Fontana de discordia, albergo d'ira
Rubrica: Sonetto 107.
sonetto
c. 131v [504] Quanto piu desiose l'ali spando
Rubrica: Sonetto 108.
sonetto
c. 131v [505] L'amor, ch'eternalmente vive et regna
Rubrica: Sonetto 109.
sonetto
c. 132r [506] Come tall'hora al caldo tempo suole
Rubrica: Sonetto 110.
sonetto
c. 132r [507] Quand'odo in me parlar si dolcemente
Rubrica: Sonetto 111.
sonetto
c. 132v [508] Ne cosi bello il Sol giamai levarsi
Rubrica: Sonetto 112.
sonetto
c. 132v [509] Quando 'l Sol posto in cancro, occide l'herba
Rubrica: Sonetto 113.
sonetto
c. 133r [510] O d'ardente virtute ornata et calda
Rubrica: Sonetto 114.
sonetto
c. 133r [511] Quando 'l voler con duo speroni ardenti
Rubrica: Sonetto 115.
sonetto
c. 133v [512] Non Tesin, Po, Varro, Arno, Adige, et Tebro
Rubrica: Sonetto 116.
sonetto
c. 133v [513] Che fai alma? che pensi? havrem mai pace?
Rubrica: Sonetto 117.
sonetto
c. 134r [514] Non d'atra et tempestosa onda marina
Rubrica: Sonetto 118.
sonetto
c. 134r [515] Questa si horribil fera et rabid'orsa
Rubrica: Sonetto 119.
sonetto
c. 134v [516] Ite caldi sospir dal tristo core
Rubrica: Sonetto 120.
sonetto
c. 134v [517] Le stelle, e 'l cielo, et gli elementi a prova
Rubrica: Sonetto 121.
sonetto
c. 135r [518] Non fur mai Giove et Cesare si mossi
Rubrica: Sonetto 122.
sonetto
c. 135r [519] Quella, ch'in terra angelici costumi
Rubrica: Sonetto 123.
sonetto
c. 135v [520] Quel sempre acerbo et honorato giorno
Rubrica: Sonetto 124.
sonetto
c. 135v [521] Ov'è ch'io posi gli occhi lassi; o giri
Rubrica: Sonetto 125.
sonetto
c. 136r [522] In qual parte del ciel, in qual idea
Rubrica: Sonetto 126.
sonetto
c. 136r [523] Amor, io son si pien di meraviglia
Rubrica: Sonetto 127.
sonetto
c. 136v [524] O passi sparsi; o pensier vaghi et pronti
Rubrica: Sonetto 128.
sonetto
c. 136v [525] Lieti fiori, et felici et ben nate herbe
Rubrica: Sonetto 129.
sonetto
c. 137r [526] Signor, che vedi ogni pensero aperto
Rubrica: Sonetto 130.
sonetto
c. 137r [527] Hor, Che 'l ciel et la terra e 'l vento tace
Rubrica: Sonetto 131.
sonetto
c. 137v [528] Come ch'il bianco pie per l'herba fresca
Rubrica: Sonetto 132.
sonetto
c. 137v [529] S'io fossi attento là, dove in spelunca
Rubrica: Sonetto 133.
sonetto
c. 138r [530] Quando l'anima a Christo humil s'inchina
Rubrica: Sonetto 134.
sonetto
c. 138r [531] Amor mi manda al cor dolce pensero
Rubrica: Sonetto 135.
sonetto
c. 138v [532] Pien d'un vago penser, che mi desvia
Rubrica: Sonetto 136.
sonetto
c. 138v [533] Piu volte gia dal tuo sembiante humano
Rubrica: Sonetto 137.
sonetto
c. 139r [534] Giunto m'ha amor fra le tue sacre braccia
Rubrica: Sonetto 138.
sonetto
c. 139r [535] O invidia nemica di virtute
Rubrica: Sonetto 139.
sonetto
c. 139v [536] Mirando 'l Sol, ch'in croce il Re sereno
Rubrica: Sonetto 140.
sonetto
c. 139v [537] Fera stella del ciel, se ha forza in noi
Rubrica: Sonetto 141.
sonetto
c. 140r [538] Quando mi viene inanzi il tempo e 'l loco
Rubrica: Sonetto 142.
sonetto
c. 140r [539] Per mezzo i boschi inhospiti et selvaggi
Rubrica: Sonetto 143.
sonetto
c. 140v [540] Mille piagge in un punto et mille rivi
Rubrica: Sonetto 144.
sonetto
c. 140v [541] Amor, che sprona in un tempo et affrena
Rubrica: Sonetto 145.
sonetto
c. 141r [542] Talhor che meco il sommo Dio s'adira
Rubrica: Sonetto 146.
sonetto
c. 141r [543] Ben puo il nimico in la mortal mia scorza
Rubrica: Sonetto 147.
sonetto
c. 141v [544] Amor in terra una leggiadra rete
Rubrica: Sonetto 148.
sonetto
c. 141v [545] Amor, ch'incende il cor d'ardente zelo
Rubrica: Sonetto 149.
sonetto
c. 142r [546] Se 'l dolce sguardo di fortuna ancide
Rubrica: Sonetto 150.
sonetto
c. 142r [547] Amor, natura, et la persona humile
Rubrica: Sonetto 151.
sonetto
c. 142v [548] L'alma Phinice de l'aurata piuma
Rubrica: Sonetto 152.
sonetto
c. 142v [549] Se Virgilio et Homero havessin visto
Rubrica: Sonetto 153.
sonetto
c. 143r [550] Giunto Alessandro a la famosa tomba
Rubrica: Sonetto 154.
sonetto
c. 143r [551] Almo Sol, quella fronde, ch'io tant'amo
Rubrica: Sonetto 155.
sonetto
c. 143v [552] Passa la nave mia colma d'oblio
Rubrica: Sonetto 156.
sonetto
c. 143v [553] Una candida cerva, che per l'herba
Rubrica: Sonetto 157.
sonetto
c. 144r [554] [S]e questa è vita eterna, veder Dio
Rubrica: Sonetto 158.
sonetto
c. 144r [555] Stiamo Anima a veder la gloria nostra
Rubrica: Sonetto 159.
sonetto
c. 144v [556] Pasco la mente di celeste cibo
Rubrica: Sonetto 160.
sonetto
c. 144v [557] L'aura, che giu dal ciel serena i poggi
Rubrica: Sonetto 161.
sonetto
c. 145r [558] Spesso il nemico a nostri danni il pelo
Rubrica: Sonetto 162.
sonetto
c. 145r [559] L'aura, che giu da l'albero, di fronde
Rubrica: Sonetto 163.
sonetto
c. 145v [560] L'aura celeste nel triomphante lauro
Rubrica: Sonetto 164.
sonetto
c. 145v [561] L'aura soave; che dal ciel giu vibra
Rubrica: Sonetto 165
sonetto
c. 146r [562] O bella et di pietoso et humil core
Rubrica: Sonetto 166.
sonetto
c. 146r [563] Non pur ignuda è di pieta tua mano
Rubrica: Sonetto 167.
sonetto
c. 146v [564] Non è ventura a l'huomo esser adorno
Rubrica: Sonetto 168.
sonetto
c. 146v [565] D'un molto grave, duro et freddo ghiaccio
Rubrica: Sonetto 169.
sonetto
c. 147r [566] Lasso, ch'hormai non piu l'alma mia crede
Rubrica: Sonetto 170.
sonetto
c. 147r [567] Anima; che diverse cose tante
Rubrica: Sonetto 171.
sonetto
c. 147v [568] Dolci ire et dolci sdegni in dolci paci
Rubrica: Sonetto 172.
sonetto
c. 147v [569] Rapido fiume, che d'alpestra vena
Rubrica: Sonetto 173.
sonetto
c. 148r [570] Il dolce colle, ove 'l Signor se stesso
Rubrica: Sonetto 174.
sonetto
c. 148r [571] Non dal Hispano Hibero a l'Indo Hidaspe
Rubrica: Sonetto 175.
sonetto
c. 148v [572] Voglia mi sprona, amor mi guida et scorge
Rubrica: Sonetto 176.
sonetto
c. 148v [573] Beato in sogno et per languir contento
Rubrica: Sonetto 177.
sonetto
c. 149r [574] Gratie, ch'a pochi il ciel largo destina
Rubrica: Sonetto 178.
sonetto
c. 149r [575] In nobil sangue vita humile et queta
Rubrica: Sonetto 179.
sonetto
c. 149v [576] Se tutto 'l giorno, et poi la notte, quando
Rubrica: Sonetto 180.
sonetto
c. 149v [577] Gia desiai gittar al ciel querela
Rubrica: Sonetto 181.
sonetto
c. 150r [578] Tra quantunque leggiadre donne et belle
Rubrica: Sonetto 182.
sonetto
c. 150r [579] Il cantar novo, e 'l pianger de gli augelli
Rubrica: Sonetto 183.
sonetto
c. 150v [580] Onde tolse Dio l'oro, et di qual vena
Rubrica: Sonetto 184.
sonetto
c. 150v [581] Qual mio destin, qual forza, o qual inganno
Rubrica: Sonetto 185.
sonetto
c. 151r [582] Meste et pensose, accompagnate et sole
Rubrica: Sonetto 186.
sonetto
c. 151r [583] Quando 'l Sol bagna in mar l'aurato carro
Rubrica: Sonetto 187.
sonetto
c. 151v [584] S'una fede leal, e un cor non finto
Rubrica: Sonetto 188.
sonetto
c. 151v [585] Dodeci stelle a nostre menti lasse
Rubrica: Sonetto 189.
sonetto
c. 152r [586] Se 'l passer solitario sopra il tetto
Rubrica: Sonetto 190.
sonetto
c. 152r [587] Non come l'aura, che le chiome crespe
Rubrica: Sonetto 191.
sonetto
c. 152v [588] Amor con la man destra il lato manco
Rubrica: Sonetto 192.
sonetto
c. 152v [589] Cantai; hor piango, e assai piu di dolcezza
Rubrica: Sonetto 193.
sonetto
c. 153r [590] I piansi: hor canto, che 'l celeste lume
Rubrica: Sonetto 194.
sonetto
c. 153r [591] Non puo l'huom di sua sorte esser contento
Rubrica: Sonetto 195.
sonetto
c. 153v [592] Vincitor Alessandro l'ira vinse
Rubrica: Sonetto 196.
sonetto
c. 153v [593] Qual ventura mi fu, quando quel uno
Rubrica: Sonetto 197.
sonetto
c. 154r [594] O vergine, che sempre fosti il porto
Rubrica: Sonetto 198.
sonetto
c. 154r [595] Lasso; error mi trasporta, ov'io non voglio
Rubrica: Sonetto 199.
sonetto
c. 154v [596] Signor io fallo; et veggio il mio fallire
Rubrica: Sonetto 200.
sonetto
c. 154v [597] Real natura, nobile intelletto
Rubrica: Sonetto 201.
sonetto
c. 155r [598] I ho pregato Christo, et nel riprego
Rubrica: Sonetto 202.
sonetto
c. 155r [599] Alto Signor; dinanzi a cui non vale
Rubrica: Sonetto 203.
sonetto
c. 155v [600] Mira quel colle o stanco mio cor vago
Rubrica: Sonetto 204.
sonetto
c. 155v [601] Fresco, fiorito, chiaro, et verde colle
Rubrica: Sonetto 205.
sonetto
c. 156r [602] Il mal mi preme, et mi spaventa il peggio
Rubrica: Sonetto 206.
sonetto
c. 156r [603] Sempre son rose fresche in paradiso
Rubrica: Sonetto 207.
sonetto
c. 156v [604] L'aura, ch'in ciel di Christo l'aureo crine
Rubrica: Sonetto 208.
sonetto
c. 156v [605] Parra forse ad alcun, ch'in lodar quella
Rubrica: Sonetto 209.
sonetto
c. 157r [606] Chi vuol veder quantunque puo natura
Rubrica: Sonetto 210.
sonetto
c. 157r [607] Qual paura ho; quando mi vien a mente
Rubrica: Sonetto 211.
sonetto
c. 157v [608] Solea lontana spesso consolarme
Rubrica: Sonetto 212.
sonetto
c. 157v [609] O misera et horribil visione
Rubrica: Sonetto 213.
sonetto
c. 158r [610] In dubbio di mio stato hor piango, hor canto
Rubrica: Sonetto 214.
sonetto
c. 158r [611] O dolci sguardi de le spose accorte
Rubrica: Sonetto 215.
sonetto
c. 158v [612] Io pur ascolto, et non odo novella
Rubrica: Sonetto 216.
sonetto
c. 158v [613] La sera desiar, odiar l'aurora
Rubrica: Sonetto 217.
sonetto
c. 159r [614] Io son la imago horribil di colei
Rubrica: Sonetto 218.
sonetto
c. 159r [615] In quell'aspetto di Iesu, ch'io bramo
Rubrica: Sonetto 219.
sonetto
c. 159v [616] Vive faville uscian de duo bei lumi
Rubrica: Sonetto 220.
sonetto
c. 159v [617] Cercato ho sempre solitaria vita
Rubrica: Sonetto 221.
sonetto
c. 160r [618] Infra le stelle la piu bella vidi
Rubrica: Sonetto 222.
sonetto
c. 160r [619] Qualunque attende a gloriosa fama
Rubrica: Sonetto 223.
sonetto
c. 160v [620] Cara è la vita; et sopra lei mi pare
Rubrica: Sonetto 224.
sonetto
c. 160v [621] Arbor vittoriosa triomphale
Rubrica: Sonetto 225.
sonetto
c. 161r [622] Aspro et cieco mio cor, et cruda voglia
Rubrica: Sonetto 226.
sonetto
c. 161r [623] Signor mio caro, amor mi move et tira
Rubrica: Sonetto 227.
sonetto
c. 161v [624] Ohime il bel viso, ohime il soave sguardo
Rubrica: Sonetto 228.
sonetto
c. 161v [625] Rompe ogni alta colonna, et verde lauro
Rubrica: Sonetto 229.
sonetto
c. 162r [626] L'ardente nodo; ove in quel giorno et hora
Rubrica: Sonetto 230.
sonetto
c. 162r [627] La vita fugge, et non s'arresta un'hora
Rubrica: Sonetto 231.
sonetto
c. 162v [628] Che fai alma? che pensi? a che risguardi
Rubrica: Sonetto 232.
sonetto
c. 162v [629] Datemi pace o duri miei pensieri
Rubrica: Sonetto 233.
sonetto
c. 163r [630] Occhi miei; oscurato è 'l nostro Sole
Rubrica: Sonetto 234.
sonetto
c. 163r [631] Poi che la bella vista tua serena
Rubrica: Sonetto 235.
sonetto
c. 163v [632] Se 'l sommo Dio rimedio non m'apporta
Rubrica: Sonetto 236.
sonetto
c. 163v [633] Ne l'eta sua piu bella et piu fiorita
Rubrica: Sonetto 237.
sonetto
c. 164r [634] Se 'l lamentar d'augelli, et de le fronde
Rubrica: Sonetto 238.
sonetto
c. 164r [635] Mai non fu' in parte: ove si chiar vedessi
Rubrica: Sonetto 239.
sonetto
c. 164v [636] Quante fiate al mio dolce ricetto
Rubrica: Sonetto 240.
sonetto
c. 164v [637] Alma infelice; che sovente torni
Rubrica: Sonetto 241.
sonetto
c. 165r [638] Discolorato in croce il piu bel viso
Rubrica: Sonetto 242.
sonetto
c. 165r [639] Si breve è 'l tempo, e 'l pensier si veloce
Rubrica: Sonetto 243.
sonetto
c. 165v [640] Ne mai pietosa madre al caro figlio
Rubrica: Sonetto 244.
sonetto
c. 165v [641] Se quell'aura soave de sospiri
Rubrica: Sonetto 245.
sonetto
c. 166r [642] Se ben io penso, quando afflitto et solo
Rubrica: Sonetto 246.
sonetto
c. 166r [643] I ho pien di sospir quest'aere tutto
Rubrica: Sonetto 247.
sonetto
c. 166v [644] L'alma mia fiamma, oltra le belle bella
Rubrica: Sonetto 248.
sonetto
c. 166v [645] Come va 'l Mondo: hor mi diletta et piace
Rubrica: Sonetto 249.
sonetto
c. 167r [646] Quand'io veggio dal ciel scender l'aurora
Rubrica: Sonetto 250.
sonetto
c. 167r [647] Gli occhi; di ch'io parlai si caldamente
Rubrica: Sonetto 251.
sonetto
c. 167v [648] Se io havesse pensato, che si care
Rubrica: Sonetto 252.
sonetto
c. 167v [649] Soleasi nel mio cor star bella et viva
Rubrica: Sonetto 253.
sonetto
c. 168r [650] Sogliono i miei pensier soavemente
Rubrica: Sonetto 254.
sonetto
c. 168r [651] Io mi solea scusare, et hor m'accuso
Rubrica: Sonetto 255.
sonetto
c. 168v [652] Due gran nemiche insieme erano aggiunte
Rubrica: Sonetto 256.
sonetto
c. 168v [653] Quand'io mi volgo in dietro a mirar gli anni
Rubrica: Sonetto 257.
sonetto
c. 169r [654] Ove con bella fronte e allegro cenno
Rubrica: Sonetto 258.
sonetto
c. 169r [655] Quanta invidia ti porto avara terra
Rubrica: Sonetto 259.
sonetto
c. 169v [656] Valle, che de lamenti miei se piena
Rubrica: Sonetto 260.
sonetto
c. 169v [657] Levommi il mio penser in parte, ov'era
Rubrica: Sonetto 261.
sonetto
c. 170r [658] Amor; ch'honesto al buon tempo ti stavi
Rubrica: Sonetto 262.
sonetto
c. 170r [659] Mentre che 'l cor da velenosi vermi
Rubrica: Sonetto 263.
sonetto
c. 170v [660] Anima bella da quel nodo sciolta
Rubrica: Sonetto 264.
sonetto
c. 170v [661] Quel Sol, che mostrò a l'huom il camin destro
Rubrica: Sonetto 265.
sonetto
c. 171r [662] Io pensava assai destro esser su l'ale
Rubrica: Sonetto 266.
sonetto
c. 171r [663] Quello; per cui cangiar non si può in darno
Rubrica: Sonetto 267.
sonetto
c. 171v [664] L'alto Signor, che per i casi nostri
Rubrica: Sonetto 268.
sonetto
c. 171v [665] Zephiro torna; e 'l bel tempo rimena
Rubrica: Sonetto 269.
sonetto
c. 172r [666] Quel Rossigniuol , che si soave piagne
Rubrica: Sonetto 270.
sonetto
c. 172r [667] Ne per sereno ciel ir vaghe stelle
Rubrica: Sonetto 271.
sonetto
c. 172v [668] Passato e 'l tempo homai lasso: che tanto
Rubrica: Sonetto 272.
sonetto
c. 172v [669] Mente mia, che presaga de tuoi danni
Rubrica: Sonetto 273.
sonetto
c. 173r [670] Tutta la mia fiorita et verde etade
Rubrica: Sonetto 274.
sonetto
c. 173r [671] Tempo sarebbe homai, che pace o tregua
Rubrica: Sonetto 275.
sonetto
c. 173v [672] Tranquillo porto ci ha mostrato Amore
Rubrica: Sonetto 276.
sonetto
c. 173v [673] Al cader de la pianta; che si svelse
Rubrica: Sonetto 277.
sonetto
c. 174r [674] I di miei piu leggier, che nessun cervo
Rubrica: Sonetto 278.
sonetto
c. 174r [675] Sento quell'aura antica, che ne i colli
Rubrica: Sonetto 279.
sonetto
c. 174v [676] Poi che nel nido l'unica Phenice
Rubrica: Sonetto 280.
sonetto
c. 174v [677] Mai non vedranno le mie luci asciutte
Rubrica: Sonetto 281.
sonetto
c. 175r [678] Allhor fece l'estremo di sua possa
Rubrica: Sonetto 282.
sonetto
c. 175r [679] L'aura, et l'odore, e 'l rifrigerio, et l'ombra
Rubrica: Sonetto 283.
sonetto
c. 175v [680] L'ultimo de di mesti et de gli allegri
Rubrica: Sonetto 284.
sonetto
c. 175v [681] O giorno, o hora, o ultimo momento
Rubrica: Sonetto 285.
sonetto
c. 176r [682] Quel caro, dolce, sacro, honesto sguardo
Rubrica: Sonetto 286.
sonetto
c. 176r [683] Ite rime dolenti al duro sasso
Rubrica: Sonetto 287.
sonetto
c. 176v [684] S'honesto amor puo meritar mercede
Rubrica: Sonetto 288.
sonetto
c. 176v [685] Vidi fra mille turbe un Signor tale
Rubrica: Sonetto 289.
sonetto
c. 177r [686] Tornami a mente, anzi v'è dentro quella
Rubrica: Sonetto 290.
sonetto
c. 177r [687] Questo nostro caduco et fragil bene
Rubrica: Sonetto 291.
sonetto
c. 177v [688] O tempo, o ciel volubil; che fuggendo
Rubrica: Sonetto 292.
sonetto
c. 177v [689] Quel, che d'astutia ogni animal vincea
Rubrica: Sonetto 293.
sonetto
c. 178r [690] Lasciato homai è senza luce il Mondo
Rubrica: Sonetto 294.
sonetto
c. 178r [691] Conobbi; quanto il ciel gli occhi m'aperse
Rubrica: Sonetto 295.
sonetto
c. 178v [692] Dolce mio caro et pretioso pegno
Rubrica: Sonetto 296.
sonetto
c. 178v [693] Deh qual pieta, qual angel fia si presto
Rubrica: Sonetto 297.
sonetto
c. 179r [694] Del cibo, onde 'l Signor mio sempre abonda
Rubrica: Sonetto 298.
sonetto
c. 179r [695] Ripensando a quel ch'hoggi il Mondo honora
Rubrica: Sonetto 299.
sonetto
c. 179v [696] Fu forse un tempo dolce il vano amore?
Rubrica: Sonetto 300.
sonetto
c. 179v [697] Spinge 'l dolor, ove forse andar debbe
Rubrica: Sonetto 301.
sonetto
c. 180r [698] Gli angeli eletti, et l'anime beate
Rubrica: Sonetto 302.
sonetto
c. 180r [699] Donna; che lieta col principio nostro
Rubrica: Sonetto 303.
sonetto
c. 180v [700] Di piu begli occhi, et di piu chiaro viso
Rubrica: Sonetto 304.
sonetto
c. 180v [701] E mi par d'hor' in hora udire il messo
Rubrica: Sonetto 305.
sonetto
c. 181r [702] L'aura, che spira al mio stanco riposo
Rubrica: Sonetto 306.
sonetto
c. 181r [703] Ogni giorno mi par piu di mill'anni
Rubrica: Sonetto 307.
sonetto
c. 181v [704] Non puo far morte il buono spirto amaro
Rubrica: Sonetto 308.
sonetto
c. 181v [705] Dicemi spesso il mio fidato speglio
Rubrica: Sonetto 309.
sonetto
c. 182r [706] Volo con l'ali de pensieri al cielo
Rubrica: Sonetto 310.
sonetto
c. 182r [707] Morte, la cui memoria abbagliar suolmi
Rubrica: Sonetto 311.
sonetto
c. 182v [708] Tennemi il mondo in se, gran tempo ardendo
Rubrica: Sonetto 312.
sonetto
c. 182v [709] I vo piangendo i miei passati tempi
Rubrica: Sonetto 313.
sonetto
c. 183r [710] Arbor gentil; che forte amai molt'anni
Rubrica: Sonetto 314.
sonetto
c. 183r [711] Benedetto sia 'l giorno, e 'l mese, et l'anno
Rubrica: Sonetto 315.
sonetto
c. 183v [712] Dolci durezze, et placide repulse
Rubrica: Sonetto 316.
sonetto
c. 183v [713] Spirto felice; che si dolcemente
Rubrica: Sonetto 317.
sonetto
c. 184r [714] Deh porgi mano a l'affannato ingegno
Rubrica: Sonetto 318.
sonetto
c. 184r [715] Vago augelletto; che cantando vai
Rubrica: Sonetto 319.
sonetto
[rime di diversi autori_2] - RIFUGIO AL CLEMENTISSIMO Signore Iesu Christo nelli deliri affanni della presente vita
c. 184v [716] A te IESU confugge il mesto core sonetto
[rime di diversi autori_2] - Del Picolomini
c. 185r [717] Io mi credea con la mia penna armato
Rubrica: A m. Paolo Riccar. della corrot. vita de la nostra etade.
sonetto
c. 185r [718] Hor la terra, hor' il mar cercando andate
Rubrica: A m. Avvolle Giramondo il qual andava spesso in viaggio.
sonetto
c. 185v [719] Come può più salvar suoi antiqui honori
Rubrica: A m. Cino Cersi.
sonetto
c. 185v [720] Signor, già tropp' (oime) l'incarco, e 'l peso
Rubrica: Nella settimana santa, avanti la confessione.
sonetto
c. 186r [721] Signor, degno non son, che sotto al tetto
Rubrica: La mattina del giovedi santo, avanti la comunione
sonetto
c. 186r [722] Splendor non ha Mideo, l'oro, e l'argento
Rubrica: Ad un avaro sotto 'l nome di Mideo.
sonetto
c. 186v [723] Già del breve camin di questa vita
Rubrica: Ad un amico avaro.
sonetto
c. 186v [724] Sotto 'l carco d'Amor, già chino, e lasso
Rubrica: Al s. m. Lelio Tolomei nel venerdi santo
sonetto
c. 187r [725] Quand'à l'uscir, che da'l balcon soprano
Rubrica: A m. Anibal Caro del modo di far preghi à Dio
sonetto
c. 187r [726] Voi per far' un di pur tranquillo il petto
Rubrica: A m. Gio. Maria Benedetti.
sonetto
c. 187v [727] Mira Signor, da'l Balcon tuo soprano
Rubrica: Sonetto sopra 'l Concilio l'anno del 47.
sonetto
c. 187v [728] O Speme ingorda, ò desir folle, e vano
Rubrica: Contra i studi delle scientie.
sonetto
c. 188r [729] Per non esser avar; prodigo, e stolto
Rubrica: Ad un amico, di prodigo fatto avaro.
sonetto
c. 188r [730] Chi mette in Roma 'l pie, se gran favore
Rubrica: A m. Giuliano Ardinello, sopra l'ambition della corte di Roma
sonetto
c. 188v [731] Van desio di saper, tua mente adesca
Rubrica: Al s. don Hernando de Mendozza
sonetto
c. 188v [732] Oime Marcel, Marcell'oime, che i giorni
Rubrica: A m. Marcello Tuti.
sonetto
c. 189r [733] Chi pon fren' al desio, non prezza, ò teme
Rubrica: Ad un'amico avaro sotto 'l nome di Mida.
sonetto
c. 189r [734] Non spegne ancor del di l'estremo albore
Rubrica: A uno che dormiva la piu parte del giorno.
sonetto
c. 189v [735] Nuove cure, e pensier, sempre occupato
Rubrica: Ad un inquieto et inconstante della vita sua chiamato Tigello.
sonetto
c. 189v [736] Non bast'Andrea, che al nostro stato humano
Rubrica: A m. Andrea Laguna
sonetto
c. 190r [737] Nudo d'amici sei, tua morte aspetta
Rubrica: Ad un'avaro nominato Alfeo.
sonetto
c. 190r [738] Signor, cui questo giorno, il foco intorno
Rubrica: Nel venerdi santo dinanzi al Crucifisso.
sonetto
c. 190v [739] Come quand'l mar gonfia, e negro il giorno
Rubrica: A m. Nar. [!] Antonio Flamminio.
sonetto
c. 190v [740] Pria che in lettere, ò in arme, ò in pace, ò in guerra
Rubrica: A m. Fabio Picolomini, per instruttione de dui figli che tiene.
sonetto
c. 191r [741] O misera, è corrotta nostra etade
Rubrica: A m. Antonio Fiordibello, sopra la malvagita e corrotti costumi del secol nostro.
sonetto
c. 191r [742] Non mai si grave di gran lungi 'l danno
Rubrica: A m. Thomaso Palmiero.
sonetto
c. 191v [743] Dico Grimaldo mio, ch'eterno amore
Rubrica: A m. Emmanuel Grimaldi
sonetto
c. 191v [744] Se per sorte, ò poca arte, unqua Scultore
Rubrica: A m. Andrea Angulo.
sonetto
c. 192r [745] Mentre la mente in noi, falsa indovina
Rubrica: A m. Luca Contili.
sonetto
c. 192r [746] L'hora già del partir, t'assale, è preme
Rubrica: A un gia vecchio, nominato Tideo, il qual havea gran timor della morte.
sonetto
c. 192v [747] Ecco che giunt'e'l di, che 'l terren peso
Rubrica: A m. Mutio Pecci, nella morte del padre.
sonetto
c. 192v [748] O sfrenato, immortal pronto desio
Rubrica: Contra l'ambitione, è soverchi desiderij.
sonetto
c. 193r [749] Per fuggir morte, in van si fugge, ò teme
Rubrica: Ai Signori Senesi.
sonetto
c. 193r [750] Ben Natura, ove l'huom vivesse, è donde
Rubrica: A uno astrologo.
sonetto
c. 193v [751] Mentre Fetonte à l'ardir poco uguale
Rubrica: Ad uno ambitioso nominato Anteo.
sonetto
c. 193v [752] Non sia, Miglior, chi prezzi, unqua, ò misuri
Rubrica: A m. Philippo del Migliore.
sonetto
[rime di diversi autori_2] - Di m. Francesco Maria Molza
c. 194r [753] Donna, che pieno il bel virginale chiostro sonetto
[rime di diversi autori_2] - Di m. Baldassar Stampa
c. 194r [754] Figliuol di Dio, che dal paterno scanno sonetto
[rime di diversi autori_2] - Di m. Vicenzo Martelli
c. 194v [755] Hor che s'appressa il sacro santo giorno sonetto
c. 194v [756] Hor che con gli occhi de la mente veggio sonetto
[rime di diversi autori_2] - Di m. Antonio Girardi
c. 195r [757] Alto Re da la cui pietosa mano sonetto
c. 195r [758] Signor, che per trar l'huom di questo inferno sonetto
[rime di diversi autori_2] - Di m. Camillo Besalio
c. 195v [759] Signor, che per salute nostra in croce sonetto
c. 195v [760] Risorta è, lasso, in me falsa e mendace sonetto
c. 196r [761] Alto Re, ch'a Sathan possente, e forte sonetto
c. 196r [762] Hor è 'l mondo Signor giunto a l'estremo sonetto
[rime di diversi autori_2] - Di m. Lelio Capilupi
c. 196v [763] Voi, c'havete d'Europa in mano il freno sonetto
[rime di diversi autori_2] - Di. m. Remigio Fiorentino
c. 196v [764] Motor santo, e pastor, Signor, e padre sonetto
c. 197r [765] Benche duri e sassosi, alpestri, e soli sonetto
[rime di diversi autori_2] - Di m. Bernardino Tomitano
c. 197r [766] Ripensando talhora al viver breve sonetto
[rime di diversi autori_2] - Della marchesana di Pescara
c. 197v [767] Sono il principio, e parlo a voi mortali sonetto
[rime di diversi autori_2] - Di m. Nicolo Amanio
c. 197v [768] Lasso, dal primo di, ch'io venni in terra sonetto
[rime di diversi autori_2] - Di m. Gio. Agostino Cazza
c. 198r [769] Chi mi dara le lagrime, e i sospiri sonetto
c. 198r [770] Coronato di spine hoggi un pastore sonetto
c. 198v [771] Questo è quel di, che 'l figlio di maria sonetto
c. 198v [772] Deh porgi o Re del ciel giusto, e pietoso sonetto
c. 199r [773] Di molti e gravi error da me commessi sonetto
c. 199r [774] In questa aspra prigion noiosa e ria sonetto
c. 199v [775] Gli occhi Signor, che son di pianto rivi sonetto